Ti trovi qui
Home > Apertura > Il Palermo saluta la A con una vittoria e condanna l’Empoli (2-1)

Il Palermo saluta la A con una vittoria e condanna l’Empoli (2-1)

PALERMO

E’ l’Empoli ad accompagnare Palermo e Pescara in serie B. Il verdetto arriva dal “Barbera” dove i toscani vengono superati per 2-1. Gol di Nestorovski e Bruno Henrique per i rosanero a cui risponde Krunic. Doveva essere la partita della vita per Maccarone e compagni e invece arriva l’ennesima prova deludente di una stagione a dir poco pessima al termine della quale l’Empoli puo’ solo recriminare per avere sperperato per strada un grande vantaggio. Retrocessione meritata, cosi’ come quella del Palermo, svegliatosi solo a verdetto consumato. Martusciello deve fare a meno di Skorupski, rientrato in Polonia qualche giorno fa a causa della scomparsa del padre; In porta tocca ad Alberto Pelagotti; in difesa conferme con Laurini e Pasqual sulle corsie laterali e Bellusci e Costa al centro; il posto dello squalificato El Kaddouri viene preso da Zajc che agisce dietro le punte che sono Maccarone e Thiam, preferito a Pucciarello. Il tecnico di casa Diego Bortoluzzi deve fare a meno di Sinisa Andelkovic non convocato a causa di un problema fisico; Gonzalez affianca Cionek e Goldaniga; a centrocano spazio al giovane Ruggiero e il sacrificato e’ Bruno Henrique; in avanti Diamanti, alla 200^ presenza in serie A a supporto di Nestorovski. Ritmi lenti con l’Empoli che prova a fare la partita e tiene maggiormente possesso palla. Al 5′ il primo tentatico dei toscani con Diousse che serve ottimamente Thiam che pero’ in area controlla malissimo sprecando una buon occasione. All’8 nuovo tentativo dello stesso Thiam che stoppa il pallone in area ma poi sbaglia tutto nella conclusione. La replica del Palermo all’11’ con Nestorovski che prova a sorprese Pelagotti con un pallonetto che non trova impreparato il portiere.

Da Crotone arriva la notizia del gol del vantaggio dei calabresi e poco dopo quella del raddoppio, risultato che costringe la squadra di Martusciello a puntare al successo. L’Empoli si riversa nella meta’ campo avversaria e al 26′ un gran sinistro da fuori di Krunic impegna Fulignati, costretto alla deviazione in angolo. Al 37′ Empoli vicinissimo al vantaggio su punizione con Zajc, ma con un grande intervento Fulignati riesce a salvarsi ancora in corner. Il primo tempo si chiude a reti inviolate. Nella ripresa ritmi sempre bassi con l’Empoli alla rierca di varchi e il Palermo pronto a ripartire. Al 12′ Maccarone in area da destra invece d calciare in porta davanti a Fulignati mette un improponibile pallone in mezzo preda dei difesori rosanero; sara’ la sua ultima giocata perche’ Martusciello lo sostituisce con Marilungo; dentro anche Pucciarelli per Zajc, mentre nel Palermo Bruno Henrique rileva Ruggiero. Al 19′ Palermo pericoloso con Rispoli che di testa non aggancia su cross dalla sinistra di Diamanti. Al 23′ Thiam ruba palla a centrocampo, serve Krunic che con un tiro a incrociare sfiora il palo. Al 28′ nel Palermo Jajalo, fischiatissimo, lascia il posto a Balogh. Al 31′ Palermo in vantaggio: cross di Rispoli e stacco di testa vincente di Nestorovski che supera l’immobile Pelagotti. Al 39′ il palermo raddoppia: errore di Diousse in fase di impostazione che ragala palla a Bruno Henrique; il brasiliano vede Pelagotti fuori dai pali e lo supera. Al 42′ l’Empoli accorcia le distanze: cross dalla destra, colpo di testa di Thiam per Krunic che insacca sul secondo palo. Un minuto dopo l’Empoli sfiora il paricon un colpo di testa di Bellusci su cross dalla sinistra di Pasqual che esce di poco.

28 maggio 2017

Articoli Consigliati

Top