Ti trovi qui
Home > Apertura > Sessione lavori con Paesi africani. Il premier Gentiloni: «Serve partnership forte»

Sessione lavori con Paesi africani. Il premier Gentiloni: «Serve partnership forte»

MESSINA

Taormina. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha raggiunto i colleghi del G7 e dei Paesi africani al San Domenico Palace di Taormina con oltre mezz’ora di ritardo.

Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni prendo i lavori della seconda giornata del vertice di Taormina accogliendo, oltre ai sette leader ed i vertici Ue, anche i leader di Etiopia, Kenya, Niger, Nigeria e Tunisia e i rappresentanti di Unione Africana, Banca Mondiale, Ocse, Onu, Fmi e Banca africana per gli investimenti, ha detto:«Un benvenuto ai componenti del G7, ai leader e le organizzazioni che partecipano a questa seduta ‘outreach’. Quest’anno abbiamo messo al centro di questa sessione i rapporti con l’Africa».
«Già Taormina e la Sicilia già dice quanto è importante per noi il rapporto con l’Africa, ci troviamo nel cuore del Mediterraneo e oggi la discussione con l’Africa si concentra sull’esigenza di partnership a tutto campo tra G7, organismi internazionali e paesi africani con l’obiettivo d’innovazione e sviluppo del capitale umano».

27 maggio 2017

Articoli Consigliati

Top