Ti trovi qui
Home > Apertura > Seconda giornata del G7. Cresce l’attesa degli attivisti

Seconda giornata del G7. Cresce l’attesa degli attivisti

MESSINA

Taormina. Mentre a Taormina i capi di Stato e di Governo che partecipano al G7 si preparano alla seconda giornata di lavori del summit, a Giardini Naxos cresce l’attesa per la manifestazione degli antagonisti in programma nel primo pomeriggio.

Sono 3.500 i manifestanti attesi in città secondo le previsioni degli organizzatori. Forze dell’ordine e militari da giorni impegnati per la sicurezza dell’evento internazionale in programma a Taormina, oggi hanno blindato anche Giardini Naxos.
Sul lungomare, i commercianti della zona (che lasceranno chiuse le attività come previsto da un’ordinanza del sindaco Nello Lo Turco) hanno realizzato barriere di protezione in legno e alluminio per proteggere le vetrine di bar, ristoranti e negozi. In città i turisti sono pochi e i residenti fanno i conti con i disagi legati alla circolazione in parte vietata o ridotta in vista del corteo “No G7”. A preoccupare i negozianti è l’eventuale presenza dei black bloc o di gruppi estremisti infiltrati alla manifestazione pacifica a sostegno dei diritti dei migranti, per la pace e contro la fame nel mondo. Il corteo sfilerà per le vie di Giardini Naxos con partenza dal parcheggio Salluzzo per arrivare, percorrendo tutto il lungomare Tysandros, a piazza Municipio.

A Taormina, i lavori del vertice G7 prevedono alle 8.30, la cerimonia di benvenuto ai Paesi invitati per la sessione outreach e alle Organizzazioni internazionali (Hotel San Domenico); dalle 9.15 alle 11.15, la sessione di lavoro outreach (Hotel San Domenico); alle 11.15 la foto di gruppo (Hotel San Domenico); dalle 11.45 alle 14.30 la sessione di lavoro G7 (Hotel San Domenico); alle 15 la conferenza stampa del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni (Hotel San Domenico) e a seguire le conferenze stampa dei leader del G7.

27 maggio 2017

Articoli Consigliati

Top