Ti trovi qui
Home > Apertura > Palermo, 25 anni dalla strage di Capaci. Oggi il ricordo

Palermo, 25 anni dalla strage di Capaci. Oggi il ricordo

PALERMO

Dall’arrivo della Nave della Legalità (partita da Civitavecchia, con a bordo 1.000 studenti), all’aula bunker dell’Ucciardone, dal villaggio antimafia di piazza Magione alla diretta serale su RaiUno (3 ore senza stacchi pubblicitari), allo spettacolo in scena al Teatro Massimo: una giornata con un programma ricco di manifestazioni per sottolineare e ricordare il 25° della strage di Capaci in cui morirono il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta; e l’eccidio di via D’Amelio (in cui morì il magistrato Paolo Borsellino).

Ma anche la posa dei fiori in autosrada, i cortei, il minuto di silenzio.

L’Ufficio Mobilità Urbana del Comune ha emanato numerose ordinanze limutando la circolazione veicolare e pedonale in varie vie e piazze cittadine e l’istituzione temporanea di divieti di sosta (con rimozione coatta). Per agevolare l’utilizzo dei mezzi pubblici (bus, tram e metro) , è stato disposto un biglietto unico giornaliero per l’intera giornata con la singola obliterazione di un biglietto del costo di 1,40 €.

Nel dettaglio: tra le 8.00 e le 9.00 è previtso al Porto, l’arrivo della Nave della Legalità, con alcune delle cariche più alte dello Stato tra cui il Presidente del Senato Pietro Grasso, il Ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli, il Procuratore nazionale antimafia Franco Roberti.

Alle ore 9 avrà luogo nell’aula Bunker, un convegno con la presenza del presidente della Repubblica, del presidente del Senato, dei ministri dell’Interno, dell’Istruzione e della Giustizia, Marco Minniti e Valeria Fedeli e Andrea Orlando; del vicepresidente del Csm Giovanni Legnini, del presidente dell’Antimafia, Rosy Bindi. Contemporaneamente, saranno allestiti i “Villaggi della Legalità” all’esterno dell’Aula Bunker e a piazza Magione, e al Castello a mare sarà ricordato il sacrificio del Giudice Francesca Morvillo, uccisa nell’agguato del 1992 insieme al marito Giovanni Falcone.
Alla cerimonia prenderanno parte tra gli altri il Procuratore Alfredo Morvillo e l’Assessore dei Beni Culturali Carlo Vermiglio.

Alle ore 9.30  – aula magna della scuola di Scienze Giuridiche ed Economico-Sociali (via Maqueda 172) #UniPanondimentica – Giornata della commemorazione – XXV Anniversario delle Stragi di Capaci e Via D’Amelio  – Presentazione dei progetti realizzati dagli Ateneo aderenti alla Call 2017. “Le Università per la Legalità”. Momento di confronto e individuazione dell’Ateneo ospitante l’edizione 2018.

strage-via-d-amelio-ultimatv
Via D’Amelio

Nel pomeriggio, partiranno due cortei che si congiungeranno presso l’Albero Falcone.
Il primo corteo partirà alle 15.45 da via D’Amelio; il secondo corteo partirà alle 16.30 dall’Aula Bunker del Carcere Ucciardone per giungere sempre all’Albero Falcone.

Alle 16.00 i Consigli di tutti gli ordini professionali si riuniranno nella sala Terrasi della Camera di Commercio di Palermo (via Emerico Amari) “per un momento di riflessione dedicato ai servitori dello Stato impegnati nella lotta alla mafia”.

Dalle 16.30 nel giardino della memoria “Quarto Quindici” si svolgerà la commemorazione di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, di Antonio Montinaro, Rocco Di Cillo e Vito Schifani. Saranno presenti Tina, Gaetano e Giovanni Montinaro, moglie e figli del caposcorta del giudice. Oltre 300 studenti di scolaresche del palermitano saranno presenti al giardino, posto lungo l’A29 sotto la stele commemorativa. Nel giardino da ieri si trova, custodita in una teca, la Quarto Savona Quindici, l’auto di scorta del giudice Giovanni Falcone.

Alle 17.58, ora della strage, verrà osservato un minuto di silenzio.

Alle 19.00,  la messa nella chiesa di San Domenico.

A partire dalle 20.30  Rai 1 trasmetterà in diretta  da via D’Amelio “Falcone e Borsellino” un programma a metà tra la narrazione, la scrittura teatrale e il racconto di cronaca in una forma quasi documentaristica condotto da Fabio Fazio e Roberto Saviano. Tre ininterrotte, senza stacchi pubblicitari.

Nell’ambito delle celebrazioni previste la Polizia di Stato ha organizzato un evento (in Questura, piazza Vittoria), a partire dalle ore 20.30, che vivrà il suo momento più intenso con la proiezione di un filmato in ricordo dei caduti della Polizia di Stato, che verrà proiettato un docufilm sul prospetto del palazzo della Questura, accompagnato dall’esecuzione del “Silenzio” d’ordinanza da parte di un trombettiere della Polizia di Stato.
Non mancherà l’intrattenimento artistico da parte della “sand artist” Stefania Bruno e saranno eseguiti alcuni brani musicali a cura di un’ orchestra di fiati del Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo e della cantanate Jazz Simona Trentacoste.
All’evento saranno presenti il Capo della Polizia, Franco Gabrielli e le massime autorità cittadine, nonché i familiari dei poliziotti tragicamente scomparsi nelle stragi di mafia.

23 maggio 2017

 

Articoli Consigliati

Top