Ti trovi qui
Home > Apertura > Mercato ortofrutticolo Palermo: sequestrati 5,5 milioni a un imprenditore

Mercato ortofrutticolo Palermo: sequestrati 5,5 milioni a un imprenditore

PALERMO

 

Attraverso le loro aziende consentivano alla famiglia mafiosa dell’Acquasanta, guidata dai Galatolo, di controllare il mercato ortofrutticolo, anche con l’imposizione dei prezzi dei prodotti. Così la direzione investigativa antimafia ha sequestrato beni per 5,5 milioni di euro a un imprenditore, Angelo Ingrassia.

Il provvedimento nell’ambito delle indagini sul mercato ortofrutticolo della città iniziate nel 2014. L’imprenditore, infatti, era stato coinvolto nelle indagini economico-patrimoniali disposte dal Direttore della Dia  nell’ambito del Mercato Ortofrutticolo, che nel 2014 avevano permesso di sequestrare un patrimonio societario, immobiliare e finanziario di 250 milioni di euro. Nell’ambito delle indagini erano finiti nell’occhio del ciclone anche loo zio Giuseppe, Pietro La Fata, e Carmelo e Giuseppe Vallecchia. Dopo ulteriori indagni il Tribunale di Palermo ha emesso un nuovo provvedimento, che ha disposto il sequestro di 12 unità, tra immobili e terreni, tra Palermo e Ficarazzi, che appartenevano all’azienda Impero Edilizia srl, già sequestrata.

22 maggio 2017

Articoli Consigliati

Top