Ti trovi qui
Home > Cronaca > La rapina al bar aveva prodotto 3.000 euro. I due sono stati arrestati. L’ultimo, ieri

La rapina al bar aveva prodotto 3.000 euro. I due sono stati arrestati. L’ultimo, ieri

RAGUSA

Anche il secondo rapinatore del bar della stazione ferroviaria di Vittoria, è stato arrestato. È il 27enne vittoriese Giovanni Nicastro. Il suo complice Luca Di Paola, nato a Roma ma residente a Vittoria, è stato preso nel marzo scorso.

La rapina aggravata dall’uso delle armi era stata fatta all’interno di un bar tabacchi, lo scorso 26/01.

I due, arrivati a bordo di uno scooter, si erano suddivisi i compiti: il romano Di Paola, aspettava il complice all’esterno del bar, l’altro, Nicastro, entrava sparando un colpo di pistola in aria che si conficcava nel tetto.

Peccato che all’interno del bar c’erano alcuni bambini presenti, portati subito dietro al bancone mentre il titolare consegnava a Nicastro i 3.000 euro di incasso: consegna di denaro avvenuta perché Nicastro, puntava la pistola alla testa della cassiera.

Scatterà una colluttazione tra i due. Ma alla fine Nicastro la spunta e se va con il suo complice e il bottino in tasca.

Le indagini della Squadra Mobile di Vittoria partono immediatamente, tanto che il romano Di Paola, qualche settimana dopo, viene arrestato per detenzione illegale d’arma da fuoco, oltre che inchiodato dalle immagini di video sorveglianza dell’azienda del padre che hanno permesso di ricostruire le fasi di occultamento dello scooter e della pistola utilizzata per la rapina.

Con una scusa banale, Nicastro viene convocato dalla Procura della Repubblica di Ragusa durante le fasi dell’arresto di Di Paola. Messi insieme in una sala d’attesa, i due rapinatori sono stati intercettati ed hanno ammesso le loro responsabilità e una volta rinchiusi, avevano pianificato la fuga dalla finestra.

Nicastro è stato arrestato sul luogo di lavoro e per questo motivo, ha avuto da ridire perché lesivo della sua “immagine”.

20 maggio 2017

 

 

Articoli Consigliati

Top