Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Panchine girevoli: tutte le siciliane in cerca del tecnico

Panchine girevoli: tutte le siciliane in cerca del tecnico

Appena finisce il campionato, parte inesorabilmente: il valzer delle panchine, per ora bloccato solo dal fatto che non tutte le squadre sono in vacanza. Una la nota caratteristica della versione 2017: tutte le panchine delle siciliane sono interessate, e qualche allenatore potrebbe abbandonare una squadra dell’isola per accasarsi in un’altra, sempre della nostra regione. Un incastro non facile, ma possibile.

Partiamo da Lucarelli. Il tecnico del Messina ha fatto miracoli ed è apprezzato per le sue qualità tecniche e anche caratteriali. Il presidente del messina Franco Proto ha detto qualche giorno fa che i percorsi sono condivisi e che Lucarelli è e resterà il suo allenatore. Tutto fatto? Può darsi, la settimana prossima potrebbe arrivare anche l’ufficializzazione. Ma c’è un però: Lucarelli per restare vorrebbe una formazione più ambiziosa. Il Messina proverà a diventarlo, ma intanto deve sistemare i conti, anche frutto della passata gestione. Intanto Lucarelli può ricevere delle proposte e, radiomercato, suggerisce che anche il Catania ci stia pensando. L’ad dei rossazzurri Lo Monaco intanto sfoglia la margherita. Dice di aver già bloccato l’allenatore. Gautieri sembra in pole, ma anche lui chiede delle garanzie economiche e di squadra. De Zerbi è destinato ad altre piazze, così come Grassadonia: dunque, se Gautieri arriverà è tutto confermato, se no bisogna aprire ad altri nomi: un allenatore d’attacco, come chiesto da Lo Monaco e un condottiero, come Lucarelli appunto: chiamiamolo un identikit, al momento. A proposito di attacco, uno che ha fatto benissimo quest’anno è Cozza. Adesso è impegnato con la sua Leonzio nella poule scudetto dei dilettanti. Resterà anche in lega pro. Difficile a dirsi, forse anche a farsi. La società ha chiesto di porre l’attenzione sulla corsa per il titolo dei dilettanti. Nel frattempo, i contatti con Rigoli ci sono stati. Giusto preparare l’alternativa. Stesso discorso per Sottil a Siracusa e Calori a Trapani. Sono maggiori le possibilità che partano di quelle che li vedrebbero restare. Il valzer delle panchine è appena cominciato.

Articoli Consigliati

Top