Ti trovi qui
Home > Altri Sport > Catania Beach Soccer: UFFICIALE l’ingaggio di Paolo Palmacci

Catania Beach Soccer: UFFICIALE l’ingaggio di Paolo Palmacci

Nuovo acquisto in casa Catania Beach Soccer. La società etnea, tramite una nota ufficiale, ha annunciato di aver raggiunto l’accordo con Paolo “Pablito” Palmacci, forte centravanti italiano. L’ingaggio dell’attaccante classe 84′,  simbolo del beach soccer nazionale, è il primo grande botto della compagine rossazzurra che quest’anno sarà guidata da mister Panizza.

Questa la nota del Catania BS apparsa sul sito ufficiale:

«L’ennesimo colpo di mercato della Domusbet Catania beach soccer che continua a consegnare a mister Panizza un roster di primo livello in vista dell’imminente partenza della preparazione e della stagione. Paolo Palmacci, nato a Latina classe 1984, è un autentico colpo, un bomber di razza e simbolo assoluto del beach soccer italiano a livello internazionale. Esperienza, personalità, classe sopraffina e con il tempo non più terminale offensivo ma la grande duttilità tattica nell’adeguarsi da ottimo esterno coniugando corsa, aggressività e soprattutto superiorità numerica negli ultimi metri.

La maglia azzurra della nazionale italiana la sua seconda pelle, la vera stella azzurra in campo internazionale con autentiche sassate pesanti e decisive chiamate gol consegnate dalla sua splendida carriera. L’ultimo Mondiale Bahamas 2017 per Palmacci è stato quello del sigillo, il settimo, per il giocatore di Latina che ha segnato almeno un gol in tutte le edizioni, 22 i gol in 31 presenze. In pratica la storia dell’Italbeach è la stessa di Paolo Palmacci. Pochi altri beachers nel mondo possono vantare un traguardo di tale portata, e sono tutti grandi nomi. Hanno già disputato sette kermesse mondiali i portoghesi Madjer, Belchior e Alan. Nessuno ha fatto meglio di lui per gol e presenze con la maglia azzurra: superate le 200 presenze e con la soglia 200 gol ormai a portata di mano. Dopo più di dieci anni di carriera “Pablito” ha dimostrato di avere ancora fame di gol, non è un caso se nel 2016 è stato il secondo bomber della nazionale con 18 centri dietro Gabriele Gori che ha tre anni meno di lui.

Una delle sue perle la sforbiciata volante, sul lancio del portiere, ai Mondiali del 2008 contro la Francia ai quarti di finale. Oro ai Giochi del Mediterraneo del 2015, con l’Italia è stato vice campione del mondo nel 2008, terzo nel Mundialito del 2013, Campione d’Europa nel 2005, finalista nel 2010 e terzo posto nel 2009 e 2012.

In Italia un autentico demonio per i difensori avversari, scheggia impazzita dell’area di rigore, freddo e glaciale ma tremendamente acrobatico e spettacolare grazie alla sua fisicità e al suo essere brevilineo. Nel circuito italiano dal 2011 ad oggi, invece ha vinto tutto, portandosi a casa 3 scudetti, 3 Coppa Italia e 3 Supercoppe italiane. Adesso il Catania beach soccer, per continuare a sognare ma soprattutto a segnare».

17 maggio 2017

Articoli Consigliati

Top