Ti trovi qui
Home > Apertura > Enna: corse clandestine. Gara annullata di colpo, 8 arresti

Enna: corse clandestine. Gara annullata di colpo, 8 arresti

ENNA

La statale 117, tra Piazza Armerina e Mazzarino era il luogo in cui si incontravano e davano avvio alle gare clandestine di cavalli. Otto persone arrestate, 13 denunciate, compreso un minorenne.

’operazione “Bucefalo”, è stata condotta dalla squadra mobile di Enna con la collaborazione dei commissariati di 4 comuni dell’ennese: Piazza Armerina, Leonforte, Nicosia, Niscemi e dai reparti del comando provinciale della Guardia di finanza. Alcuni denunciati sono stati trovati in possesso di circa 4.000 mila da destinare alle scommesse.
Secondo le Forze dell’ordine sarebbe un’associazione per la promozione e l’organizzazione di competizioni clandestine di cavalli a cui assistevano regolarmente anche minorenni.

Gli arrestati sono: Salvatore GAGLIANO; Andrea CRISCIONE, i fratelli Salvatore ed Emanuele PUCCIO, Rosario CASSARINO; Mario NOVELLO, Calogero, ABATI collaboratore del GAGLIANO; e Giuseppe EMMANUELLO.
La piazzata degli agenti della mobile 4 e della finanza, ha fatto annullare la corsa di un calesse a due ruote, quando probabilmente, qualcuno si era accorto della presenza delle forze dell’ordine.

I cavalli, preparati per la gara con sostanze dopanti sono stati controllati da un medico veterinario dell’A.S.P. di Enna e, attraverso la collaborazione dei poliziotti del Reparto a cavallo di Catania, sono stati condotti in un maneggio, per affidarli in custodia giudiziale.

9 maggio 2017

Articoli Consigliati

Top