Ti trovi qui
Home > Calcio > Palermo vittoria e dignità: Diamanti e Alesaami gol, la Serie B può aspettare

Palermo vittoria e dignità: Diamanti e Alesaami gol, la Serie B può aspettare

PALERMO

Il Palermo si ritrova solo adesso che e’ con un piede e mezzo in serie B e supera al “Barbera” 2-0 la Fiorentina ottenendo la quarta vittoria stagionale. L’unico successo casalingo era arrivato a febbraio contro il Crotone. Con la sconfitta dell’Empoli il divario dai toscani si riduce a -10 e quindi la matematica tiene ancora in corsa i rosanero. Uno stop inatteso, invece, per i viola che perdono una grossa chance per la corsa all’Europa. Decidono i gol di Diamanti e Aleesami, entrambi al primo centro stagionale. I rosanero, forse proprio perche’ piu’ leggeri con la testa hanno affrontato il match con il piglio giusto, mentre i viola probabilmente hanno sottovalutato l’impegno. Bortoluzzi presenta il 3-5-2; continua l’alternanza tra i due giovani portieri rosanero e questa volta tocca a Fulignati; in avanti spazio dal primo minuto per Diamanti scelto come partner di Netorovski. Paulo Sousa, che risponde con il 3-4-1-2, ha lasciato a casa Gonzalo Rodriguez sostituito in difesa da Salcedo, mentre ha recuperato ma parte dalla panchina Nenad Tomovic; out Nikola Kalinic che sconta il secondo dei due turni di squalifica; il centravanti e’ Babacar, sostenuto da Borja Valero e l’ex Ilicic. Partita gradevole con un Palermo che parte bene cercando di sorprendere i viola. Al 7′ intuizione di Diamanti che avanza e serve in area Nestorovski, lo fa in ritardo e il macedone finisce in fuorigioco. Tanto possesso palla da parte della Fiorentina alla ricerca di spazi. Al 20′ bel cross di Aleesami da sinistra ma Nestorovski non riesce ad approfittarne nonostante il buco di Salcedo. Al 32′ Palermo in vantaggio: perfetta esecuzione di Alino Diamanti con palla che gira la barriera e si insacca alla detsra di Tatarusanu. Ancora Palermo in velocita’ al 35′ con Nestorovski che serve Rispoli davanti al portiere che arriva prima sul pallone.

Gia’ al 38′ Paulo Sousa decide il primo cambio inserendo Federico Chiesa al posto di Milic e al primo pallone toccato insacca da pochi passi dopo la punizione di Ilicic e l’assist di testa di Sanchez, ma la posizione di partenza del colombiano era irregolare. Dall’altra parte fermato per fuorigioco anche Nestorovski che si era ritrovato a tu per tu con Tatarusanu. Al 43′ i viola sfiorano il pari con Ilicic su punizione con palla che esce di millimetri sopra l’incrocio dei pali. Al 45′ gran giocata di Borja Valero che serve Badelj, palla a filtrante per Babacar ma e’ ottima la risposta di Fulignati che gli chiude lo specchio e con una grande parata salva i suoi. Nessuna novita’ ad inizio ripresa e subito ottimo spunto di Rispoli che brucia in velocita’ Astori sulla sinistra e poi prova a servire l’accorrente Nestorovski in mezzo che trova la chiusura in scivolata di Sanchez. Al 6′ ancora Palermo con Nestorovski con conclusione al volo di poco a lato. Al 12′ Paulo Sousa prova la carta Saponara al posto di Salsedo. Al 17′ Fulignati dice di no a una conclusione di Chiesa. Al 22′ Diamanti dalla propria meta’ campo vede la porta vuota e prova il tiro, il pallone va fuori di poco. Problemi per Andelkovic che al 23′ lascia il posto a Gonzalez, mentre per l’ultimo cambio viola esordio del primavera Mlakar al posto di Ilicic. Al 29′ Fiorentina pericolosa con cross di Tello per Mlakar che di testa non trova la deviazione vincente. Al 36′ Nestorovski chiede il cambio e lascia il posto a Sallai. La Fiorentina resta in dieci al 43′ quando Astori va dritto su Sallai commentendo fallo; secondo giallo per lui. Sulla conseguente punizione dal limite sfiora il gol Diamanti. Applausi per l’ex Bologna che lascia il campo a Bruno Henrique. Al 45′ il Palermo raddoppia: Aleesami avanza in velocita’ a sinistra, resiste alla trattenuta di Tello, supera Sanchez e fa passare il pallone sotto le gambe di Tatarusanu.

30 aprile 2017

Articoli Consigliati

Top