Ti trovi qui
Home > Altri Sport > Calcio a 5: Mascalucia fa festa, centrata la promozione in Serie B

Calcio a 5: Mascalucia fa festa, centrata la promozione in Serie B

CATANIA

Mascalucia. La festa può iniziare. Il tripudio di gioia per lo storico traguardo raggiunto echeggia dal PalaWagner di Mascalucia, in occasione dell’ultima giornata di campionato di Serie C1, persa per 4-3 contro i palermitani neroverdi della Mabbonath. Sotto gli occhi del Sindaco di Mascalucia, Giovanni Leonardi, del Vicesindaco e Assessore allo sport, Fabio Cantarella, del delegato provinciale di calcio a 5, Pietro Ranno, e di oltre 150 spettatori, i giocatori e la dirigenza etnee hanno ricevuto la loro meritata ovazione, in un 22 aprile che questo paese non dimenticherà mai.
Per quanto concerne la gara, divertente e animata, le due squadre, non avendo nulla da chiedere alla classifica, hanno dato vita ad uno spettacolo tenue nella prima frazione, finita per 1-1 grazie alle reti di Cipolla per i palermitani e Marchese per i padroni di casa, e più vivo nella ripresa. La Mabbonath riesce ad allungare sul 3-1, grazie ai gol di Rao e Napoli, ma il Mascalucia non molla e, dopo aver colpito numerosi pali e traverse, accorcia le distanze con Ivan Buzzanga. Nel forcing finale, Lo Bianco allunga per gli ospiti, mentre Marchese riporta in vita il Mascalucia con un gran gol allo scadere. Tuttavia, non c’è più tempo e la partita termina per 4-3 in favore dei palermitani, risultato ininfluente in termini di classifica.

«Non c’è gioia più bella di veder fruttare il lavoro di stagioni intere – dichiara il presidente Nicola Caruso – devo ringraziare uno per uno un gruppo fantastico, un allenatore professionale e una dirigenza lavoratrice. Se abbiamo conquistato questo straordinario traguardo è perché si sono riunite tutte le componenti giuste per volare. Adesso, però, non ci riposeremo e cominceremo già da domani a programmare la nostra prima stagione nel campionato nazionale di Serie B».
La stagione degli etnei finisce qui, con una festa che, forse, ad inizio stagione non ci si era aspettati. Non resta altro che attendere l’inizio di un’altra emozionante stagione, con la speranza che regali emozioni ancora più forti.
22 aprile 2017

Articoli Consigliati

Top