Ti trovi qui
Home > Calcio > Serie D: Leonzio festa rinviata, Il Rende interrompe la striscia di vittorie (1-0)

Serie D: Leonzio festa rinviata, Il Rende interrompe la striscia di vittorie (1-0)

La Lega Pro può aspettare, discorso promozione rinviato per la Sicula Leonzio, che al “Marco Lorenzon” di Rende incappa in una sconfitta (l’ultima era datata 8 dicembre nel derby contro la Sancataldese sempre in trasferta) e fallisce il primo vero match point. A decidere l’incontro un gol di Gigliotti al ventesimo della ripresa.

Sul difficile campo del Rende (terza forza del campionato) Ciccio Cozza si affida alle invenzioni di Ricciardo e all’ottimo stato di forma di Peppe Sibilli, reduce dalla doppietta contro l’Aversa Normanna. I calabresi impostano la gara sul piano fisico sin dal fischio d’inizio, mossa che spezza più volte il ritmo del gioco e fa sì che nei primi 25 minuti, si assista ad una fase nervosa e non granché spettacolare.

La prima occasione è comunque di marca bianconera, con la gran botta di D’Amico che non centra lo specchio. Nella seconda frazione di tempo tocca ai biancorossi impensierire Polverino. Prima con una punizione di Ferreira dai 30 metri, poi con Gigliotti che dopo uno slalom lascia partire un mancino che termina poco a lato dell’incrocio.

La Leonzio troverebbe il vantaggio al 40esimo, ma sulla potente conclusione di Cacciola, viene segnalato il fuorigioco di due giocatori bianconeri e la rete viene annullata. Il primo tempo si chiude tra le polemiche e il nervosismo.

Seconda frazione di gioco che vede i padroni di casa spingere sull’acceleratore. Sull’asse Gigliotti-Fiore si presentano i principali pericoli ed è proprio il primo, al minuto 66, a siglare il gol-vittoria. Sul traversone basso del terzino destro, si avventa Gigliotti che con il piatto trova il vantaggio nonostante il tentativo di salvataggio di Polverino. La reazione lentinese è affidata al solito Ricciardo, che al 74esimo tenta la girata di testa, ma l’occasione sfuma. Grande rammarico e tanto nervosismo, la Leonzio chiude il match in 10 per espulsione a D’Amico e conosce uno stop dopo 4 mesi di vittorie. Dopo la breve pausa i bianconeri avranno in mano il loro destino, quando l’Angelino Nobile al completo sosterrà la squadra in occasione del derby siciliano contro la Sancataldese.

13 aprile 2017

Articoli Consigliati

Top