Ti trovi qui
Home > Cronaca > Lampedusa: scintille tra sindaco e presidente del Consiglio comunale per atti d’ufficio

Lampedusa: scintille tra sindaco e presidente del Consiglio comunale per atti d’ufficio

AGRIGENTO

Lampedusa. Il sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, ha annunciato di voler denunciare per omissione in atti d’ufficio il presidente del consiglio comunale Gerardo Errera.

Il caso è scoppiato nella giornata di ieri quando – attraverso un comunicato stampa – il primo cittadino aveva avvisato la cittadinanza che “ancora una volta il consigliere comunale Gerardo Errera si è rifiutato di inserire nell’ordine del giorno punti di estrema importanza come la realizzazione di un asilo nido per un importo di 600.000 €, il regolamento disciplinare per la sanzione degli abusi edilizi.

«Sono costretta – dice Giusi Nicolini – ancora una volta a stigmatizzare questo modo arrogante di esercitare le funzioni istituzionali oltre che denunciare per omissione in atti d’ufficio e citare per danni il consigliere Errera conseguenti alla perdita del finanziamento per l’asilo nido e per i danni arrecati alle famiglie bisognose che non potranno fruire del contributo a fondo perduto per la riqualificazione dei progetti». Infine, la stoccata: «Auguro alla comunità di scegliere per il futuro donne e uomini che vogliono lavorare per migliorare le nostre isole e farle crescere e non più persone accecate d’odio o interessi personali».

Immediata la risposta del consigliere Errera che – sempre tramite comunicato apparso sul sito istituzionale del Comune e intitolato “Le sceneggiate del Sindaco Nicolini” – si è difeso dalle accuse affermando di non aver inserito quei punti “perché non ricorrono gli estremi di urgenza e improrogabilità e per  dare più tempo ai consiglieri di documentarsi su argomenti di fondamentale importanza”. Poi, anche lui, la stoccata: «La verità è un’altra – continua Errera – tra tutti quei punti l’unica cosa che interessa il sindaco Nicolini è il consorzio per l’area marina protetta che vorrebbe affidare pure a Legambiente. E’ evidente – si legge – che il sindaco ha già iniziato la campagna elettorale».

Lo scontro sembra essere iniziato.

12 aprile 2017

Articoli Consigliati

Top