Ti trovi qui
Home > Cronaca > Lotta al femminicidio, La Scala: «omicidio aggravato da punire con l’ergastolo»

Lotta al femminicidio, La Scala: «omicidio aggravato da punire con l’ergastolo»

CATANIA

I casi di persone scomparse che crescono sempre di più, ma anche i casi di femminicidio, alcuni senza neanche un corpo. E, poi, c’è il diffiicle compito di aiutare i parenti delle vittime, gli amici, ma soprattutto i minori. Così l’associazione nazionale Penelope, presente in diverse regioni formata dai familiari e amici di persone scomparse, è in primo piano contro il femminicidio. Un impegno a 360 gradi che ha dato i primi risultati.

IMG-20170411-WA0008

«Alcuni giorni fa – ha spiegato il presidente nazionale dell’associaizone Penelope, Antonio Maria La Scala – è stato approvato alla camera il disegno di legge sul femminicidio che contiene tantissimi punti da noi richiesti. Primo fra tutti considerare il femminicidio come un omicidio aggravato e punirlo con la pena dell’ergastolo. C’è stato anche l’istituzione di un fondo per tutelare e sostenere i minori, figli di una tragedia». E la tutela dei minori sarà al centro di un incontro promosso dall’associazione Penelope a Biancavilla.

11 aprile 2017

Articoli Consigliati

Top