Ti trovi qui
Home > Apertura > TaoFilmFest, il Tar esclude tutti. Il bando per l’organizzazione si rifarà

TaoFilmFest, il Tar esclude tutti. Il bando per l’organizzazione si rifarà

CATANIA

Bisogna rifare la gara per l’aggiudicazione. Il Tar di Catania si è pronunciato sul TaoFilmFest e ha escluso entrambi: vincitrice e ricorrente. Una posizione netta che mette a rischio il festival del cinema di Taormina. Al centro della contesa tra Videobank e la “Agnus dei” c’è l’organizzazione della kermesse. Adesso sono escluse entrambe. La vincitrice Videobank perché secondo il Tar non avrebbe il menzionato requisito dell’esperienza biennale in materia proprio di organizzazione e gestione di attività ed eventi assimilabili a quello oggetto della procedura. La ricorrente “Agnus dei” gestita dalla pr romana Tiziana La Rocca perché non avrebbe documentato di avere inviato tutte e tre le buste entro il termine prescritto e dunque in via principale avrebbe dovuto essere esclusa dalla procedura.

Adesso la patata bollente passa nelle mani di Taoarte che ha già annunciato che farà il possibile ma il tempo scorre. Mancano solo due mesi alla kermesse internazionale e già negli ambienti c’è fibrillazione.

Insomma Tiziana La Rocca non si mai rassegnata ad una propria esclusione e ha scelto di procedere per vie legali. Oggi dunque il tribunale amministrativo ha ribadito che «le considerazioni determinano la necessità di rinnovare la procedura in ragione dell’esclusione delle due sole offerte valide sotto il profilo tecnico».

E adesso chi la spunterà? Lo sapremo nelle prossime puntate.

10 aprile 2017

Articoli Consigliati

Top