Ti trovi qui
Home > Cronaca > Droga nei quartieri palermitani Zen e Noce: due arresti

Droga nei quartieri palermitani Zen e Noce: due arresti

PALERMO

Doppio colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti messo a segno dai carabinieri con due arresti come esito. Il primo ad essere fermato in ordine temporale dai militari è un volto noto agli operanti, Franco Filizzola, 19enne del quartiere Noce. I carabinieri della stazione di Olivuzza erano andati a casa sua, per procedere ad una normale notifica, quando hanno percepito un forte odore di marijuana provenire da una cassetta di ferro murata, posta all’ingresso della palazzina. Eseguiti i primi accertamenti, la stessa risultava riconducibile al ragazzo, ma per averne la certezza i Carabinieri, dopo essersi appostati, hanno atteso che lo stesso rincasasse. La perseveranza ha premiato il lavoro dei militari della Stazione di Olivuzza: infatti, dopo aver visto il ragazzo entrare nello stabile ed averlo fermato, hanno trovato un mazzo di chiavi, tra le quali c’era proprio quella che serviva ad aprire la cassetta. Il sentore dei militari era corretto: all’interno c’erano 186 grammi di marijuana, già suddivisi in 129 dosi. Il ragazzo dopo l’udienza di convalida, è stato sottoposto all’obbligo di dimora. Lo stesso giudice ha dovuto esprimersi con rito direttissimo su di un altro giovanissimo Massimiliano Ficarotta 20enne, residente allo Zen.

I carabinieri della stazione San Filippo Neri, stavolta in abiti civili, si sono appostati all’interno dei padiglioni per capire i movimenti del soggetto: il ragazzo, all’arrivo dei numerosi acquirenti, si allontanava per pochi istanti, prelevando qualcosa da una busta di plastica che teneva nascosta vicino a se. a quel punto, hanno deciso di intervenire: dopo aver fermato il soggetto, nella busta hanno trovato 195 grammi di hashish: il tutto era già suddiviso in 82 dosi pronte per lo spaccio ed un intero panetto di 100 grammi. Ficarotta, dopo aver trascorso la notte agli arresti domiciliari ed essere stato giudicato stamattina, è stato anch’egli sottoposto all’obbligo di dimora.

1 aprile 2017

 

 

Articoli Consigliati

Top