Ti trovi qui
Home > Apertura > Naufragio a Lampedusa: 146 le vittime. Oggi l’arrivo di 720 migranti a Catania

Naufragio a Lampedusa: 146 le vittime. Oggi l’arrivo di 720 migranti a Catania

AGRIGENTO

Lampedusa. Ancora un nuovo naufragio nel Mediterraneo, potrebbero essere 146 le vittime. Lo rende noto Volker Türk, assistente dell’Alto Commissario Unhcr per la Protezione, come riporta il sito Facebook dell’agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati.
«Questa mattina a Lampedusa – spiega Volker Türk – il nostro personale ha incontrato l’unico sopravvissuto di questa imbarcazione che sarebbe naufragata con a bordo 147 persone, inclusi 5 bambini e diverse donne in stato di gravidanza. Il giovane sopravvissuto, di 16 anni, ha riferito che l’imbarcazione su cui viaggiavano sarebbe partita 2 giorni prima da Sabratha, in Libia, e avrebbe cominciato ad imbarcare acqua dopo poche ore di navigazione. Il giovane è riuscito a sopravvivere aggrappandosi ad una tanica di benzina fino al salvataggio da parte di una nave spagnola che opera nell’ambito dell’Operazione Sophia».

Ed è un continuo. Una tragedia dopo l’altra. Quasi uno sbarco al giorno. Oggi è previsto lo sbarco di 720 migranti al porto di Catania.
«Quest’ultima tragedia – aggiunge – rappresenta un altro drammatico modo per ricordare quanto siano di vitale importanza robuste capacità di ricerca e soccorso in mare. Il salvataggio di vite umane in mare deve rimanere una priorità chiave per tutti e per questo l’Unhcr elogia l’azione della Guardia Costiera Italiana in coordinamento con Frontex, l’Agenzia Europea della Guardia Costiera e di frontiera. Anche le Ong stanno avendo un ruolo chiave nel salvataggio di vite umane, dal momento che contribuiscono con ulteriori e necessarie capacità di ricerca e soccorso. Nel 2016, il 26 per cento di tutte le operazioni di soccorso nel Mediterraneo centrale sono state condotte dalle Ong, più del doppio di quelle dell’anno precedente».

29 marzo 2017

Articoli Consigliati

Top