Ti trovi qui
Home > Cronaca > Mascalucia, animali putrefatti nelle vasche della villa comunale

Mascalucia, animali putrefatti nelle vasche della villa comunale

CATANIA

Mascalucia. Vi scriviamo la segnalazione giunta all’Indiscreto – fatti & Misfatti di Sicilia. All’interno della Villa Comunale di Mascalucia, si trovano due grandi piscine atte alla sola decorazione della villa stessa, e non per fare un salutare bagno, e non lo consigliamo… Tutto attorno ad esse, e immediatamente adiacente, vi è una bambinopoli dove soprattutto nei giorni festivi, è frequentata da tanti bambini. Ma c’è un ma. Un inquietante e raccapricciante ma. E parliamo che come così si rappresenta (ora) la villa comunale di Mascalucia, si è guadagnata il premio Awards  come: “il giardino degli orrori”.

villa comunale - carcasse animali - mascalucia - UltimaTv (1)

E mentre, anche adesso vi scriviamo, all’interno delle due vasche, colme da tempo di acqua inequivocabilmente putrida e rafferma come una salma – da un lunghissimo periodo – in attesa che qualcuno provveda alla pulizia di esse, galleggiano animali in stato di avanzata putrefazione!  Ovvio, tutto ciò in barba al decoro e alla salute pubblica, poiché il fetido lezzo è indescrivibile! Tutto ciò, è a bella vista, così come lo riportiamo in foto, poiché analizzando le stesse, si vede che le zampe dell’animale (un gatto) sono avvolte e foderate dal una folta vegetazione di alghe.  E ciò significa che, l’animale sta lì da tantissimo tempo, sennò non si spiegherebbe la vegetazione alla  quattro gambe del povero animale. Oltre a ciò,  galleggiano rifiuti di ogni che, bottiglie, lattine ed altro. Ora, per questo “giardino degli orrori”,parrebbe che l’amministrazione comunale pagasse per bene una società di manutenzione del verde pubblico, ed anche forse qualche guardiano miope… e forse anche insufficiente osfalto, perché, come dicevamo, il lezzo è insopportabile e bambini e genitori che giocano li ne sanno qualcosa. Ecco perché ci hanno segnalato ciò. Amministrazione comunale di Mascalucia: zero in condotta!

L’INDISCRETO

Massimo Scuderi

 

Articoli Consigliati

Top