Ti trovi qui
Home > Calcio > Eccellenza: il commento della 27^giornata

Eccellenza: il commento della 27^giornata

Si ricompone, nel Girone A, la coppia di testa. Infatti, il Troina, grazie ai tre punti ottenuti facilmente contro il Terranova, ha raggiunto al comando il Paceco, bloccato sul nulla di fatto da una Pro Favara che, in quest’ultima frazione di campionato, ha fatto registrare risultati molto importanti. Stop imprevisti, alle spalle delle due battistrada, per Folgore e Riviera Marmi, sconfitti senza attenuanti, rispettivamente, a Mazara e a Castelbuono. L’Alcamo ha vinto contro il Mussomeli, ma il suo 5° posto, attualmente, non gli consente di disputare i play off. Esordio vincente, sulla panchina del Licata, per mister Gaetano Cordaro, che ha battuto la Parmonval e l’ha raggiunta in classifica, ma la salvezza diretta è ancora da conquistare. Vince ancora il Dattilo contro il già retrocesso Marsala, mentre la Nissa ha ottenuto il pareggio che cercava in casa del Campofranco.

Nel Girone B, Palazzolo sempre più vicino alla méta. I gialloverdi di Pippo Strano hanno inflitto un severo passivo al tranquillo Taormina. Bagarre alle sue spalle per la conquista del miglior piazzamento nella griglia dei play off. L’Acireale, con Fabio D’Agosta in grande evidenza, ha trafitto l’Avola, Il S. Agata ha seppellito di gol il Belpasso e ha scavalcato al 3° posto il Pedara S. Pio, sorpreso e battuto a Rocca di Caprileone. Il Milazzo ha asfaltato il retrocesso Pistunina e minaccia, ad una sola lunghezza il 4° posto alla formazione etnea di Orazio Pidatella. Bella impresa del Giarre che ha ottenuto tre punti determinanti nella lotta per evitare i play out contro lo Scordia, eliminandolo quasi del tutto, dagli spareggi-promozione. Ancora una scoppola, subita dal Biancavilla che, in casa, si è fatto sorprendere da un pimpante Rosolini. Il Viagrande acquisisce una scontata vittoria a spese del Torregrotta e continua a sperare in una possibile salvezza diretta.

27 marzo 2017

Articoli Consigliati

Top