Ti trovi qui
Home > Cronaca > Trapani, 80enne muore in ospedale: la Procura apre un’inchiesta

Trapani, 80enne muore in ospedale: la Procura apre un’inchiesta

TRAPANI

La Procura di Trapani ha aperto una inchiesta sul decesso di un ottantunenne – V.M.M. le sue iniziali – morto all’ospedale Sant’Antonio Abate, al quale l’uomo si era rivolto per una crisi respiratoria. «L’anziano – fa sapere l’Asp, facendo riferimento alla relazione del direttore del pronto soccorso – è stato accolto al triage, gli è stato assegnato il codice giallo per una dispnea, è entrato quasi subito in sala visita, ed effettuata la visita, l’elettrocardiogramma, l’emogasanalisi e l’incannulazione di una vena, alle 14,28 è stata compilata l’anamnesi e richiesti gli esami ematochimici, la radiografia del torace e la visita cardiologica. Tutti gli esami e le consulenze sono risultati negativi». L’anziano è stato quindi dimesso alle 17,03, ma dopo circa mezz’ora è tornato in pronto soccorso, «e subito sottoposto nuovamente a visita e all’elettrocardiogramma, sovrapponibile al precedente». Durante la visita in pronto soccorso è intervenuto un arresto cardio circolatorio: «sono stati prontamente applicati i protocolli previsti, alla presenza dell’anestesista rianimatore, con massaggio cardiaco esterno, supporto respiratorio anche con intubazione oro-tracheale, monitoraggio dell’ECG con defibrillatore, somministrazione di adrenalina, ma alle 18.34 è intervenuto il decesso», sottolinea l’Asp, secondo cui «la morte sembra legata a problemi elettrici cardiaci, complicanze in paziente broncopatico cronico riacutizzato e diabetico». Sarà l’autopsia, prevista domani, a fornire ulteriori dettagli.

23 marzo 2017

Articoli Consigliati

Top