Ti trovi qui
Home > Apertura > In arrivo 452 migranti a Pozzallo, 369 a bordo in più barconi; 5 scafisti fermati

In arrivo 452 migranti a Pozzallo, 369 a bordo in più barconi; 5 scafisti fermati

RAGUSA

Sono già 20 i fermati nel 2017 (di cui 1 minore); 200 i fermati del 2016 (29 minori). I numeri degli sbarchi non si arrestano: 369 migranti a bordo di più imbarcazioni. Fermati cinque scafisti. Determinanti le foto scattate dalla nave di soccorso durante le fasi di avvicinamento ai gommoni da soccorrere che hanno immortalato gli scafisti in posizione di comando. In arrivo, 452 migranti al porto di Pozzallo.

E’ in corso l’approdo di una nave mercantile OCEAN CARRIER con a bordo 452 migranti che stanno per sbarcare a Pozzallo. Sono già in corso le indagini per individuare gli scafisti di queste ulteriori imbarcazioni soccorse. Nel 2017 presso l’Hot Spot di Pozzallo hanno già fatto ingresso 1684 in occasione di 6 approdi (nel 2016 erano arrivati 18.488 migranti durante i 56 sbarchi).

La Polizia a seguito dello sbarco di ieri mattina ha raccolto gravi indizi di colpevolezza a carico di: NDONG Ousmane, nato in Senegal il 3.9.1983, JIMOH Jafaru, nato in Nigeria il 18.8.1993, SWARE Yousouf, nato in Senegal l’1.1.1991, KUYIATEH Jalibabry nato in Gambia il 16.10.1994 e SADIO Seydou nato in Senegal l’8.2.1984.

Il delitto è aggravato dal fatto di aver procurato l’ingresso e la permanenza illegale in Italia di più di 5 persone; perché è stato commesso da più di 3 persone in concorso tra loro; per aver procurato l’ingresso e la permanenza illegale delle persone esponendole a pericolo per la loro vita e incolumità ed inoltre per aver procurato l’ingresso e la permanenza illegale le persone sono state sottoposte a trattamento inumano e degradante.

I migranti provenienti dal centro Africa sono stati ospitati presso l’Hot Spot di Pozzallo per essere visitati, identificati e trasferiti in altri centri.

Nel 2017 sono 20 gli scafisti fermati in provincia di Ragusa. Lo scorso anno sono stati arrestati 200 scafisti dalla Polizia Giudiziaria.

Al molo Marconi di Messina, è giunta la nave Canarias con a bordo 636 profughi, soccorsi nel canale di Sicilia. A coordinare la macchina dell’accoglienza la Prefettura, con personale del Comune, medici dell’Asp, personale della Caritas e della Croce Rossa. Tra i primi a scendere una donna incinta, che ha partorito un bimbo sulla nave, e altre cinque donne in stato di gravidanza.

foto

22 marzo 2017

Articoli Consigliati

Top