Ti trovi qui
Home > Apertura > Tecnis, la società e i beni tornano a Domenico Costanzo e Concetto Bosco

Tecnis, la società e i beni tornano a Domenico Costanzo e Concetto Bosco

CATANIA

Tornano agli imprenditori catanesi Domenico Costanzo ( nella foto) e Concetto Bosco le società e i beni che fanno parte del colosso Tecnis. Lo ha deciso il Tribunale di prevenzione che ha accolto la richiesta della Procura. I giudici hanno disposto che per i prossimi tre anni tutte le operazioni eseguite superiori a un valore di 250 mila euro siano segnalate alla Questura e alla Polizia tributaria della guardia di finanza. La richiesta era stata avanzata dai Pm Antonino Fanara e Agata Santonocito, tenuto conto che l’amministrazione giudiziaria delle società ha legalizzato i beni, perchèad essere pericolosi non sarebbero stati gli imprenditori, ma le aziende, particolarmente appetibili alla mafia, che erano state sequestrate nel febbraio 2016 da carabinieri del Ros nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Catania. Per i magistrati catanesi e’ venuta meno la pericolosita’ del bene che ora e’ stato “legalizzato” grazie al lavoro dell’amministrazione giudiziaria e della Procura.

21 marzo 2017

Articoli Consigliati

Top