Ti trovi qui
Home > Altre News > Palermo, due spacciatori arrestati per pestaggio di un giovane dello Zen

Palermo, due spacciatori arrestati per pestaggio di un giovane dello Zen

PALERMO

Brutta storia di droga dietro il pestaggio di un residente del quartiere Zen di Palermo che, nello scorso mese di dicembre, si era recato ad un Pronto Soccorso cittadino in seguito ad un’aggressione. La Polizia di Palermo è stata in grado di venire a capo della complicata vicenda; le indagini hanno infatti permesso di risalire in pochissimo tempo ai colpevoli: Lupo Antonino e Lupo Francesco, di 28 e 37 anni.

I fratelli Lupo hanno avviato nei confronti dell’uomo, ritenuto erroneamente colpevole della scomparsa di una partita di droga, una serie di minacce e violenze che hanno raggiunto il culmine nel pestaggio del 14 dicembre 2016. «O niesci a droga o ni runi i picciuli»: questa era la frase che il giovane si sentiva ripetere dai suoi aggressori, tanto da indurlo a non uscire di casa e limitare i propri spostamenti.

Dopo essere riuscita ad evitare i due malviventi per qualche giorno, la vittima è stata infine sorpresa nei pressi della propria abitazione e, dopo essere stata condotta all’interno di un box, è stata duramente colpita con bastoni, calci e pugni.

L’uomo si è successivamente recato ad un pronto soccorso ospedaliero, dove ha giustificato le proprie condizioni con una fantasiosa storia. I poliziotti giunti all’ospedale sono riusciti in secondo luogo a ricostruire quanto accaduto.

I fratelli Lupo, accusati di lesioni personali aggravate e tentata estorsione,  sono attualmente reclusi presso la locale casa circondariale.

di Luca Leonardi

20 marzo 2017

Articoli Consigliati

Top