Ti trovi qui
Home > Cronaca > Bufera camera di commercio: Il Ministero revoca l’accorpamento

Bufera camera di commercio: Il Ministero revoca l’accorpamento

CATANIA

“No comment” è la risposta secca, ma significativo del Codacons sulla vicenda legata alla Camera di Commercio. A dare notizia dell’ultimo atto è proprio l’associazione consumatori atarverso il loro sito. Il ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di disintegrare la Camera di Commercio della Sicilia orientale avviando ufficialmente la procedura di revoca dell’accorpamento. Il nodo della questione è proprio il discusso decreto di accorpamento della Camera di Commercio di Catania, Siracusa e Ragusa. Qualche settimana fa il Governatore siciliano, Rosario Crocetta aveva comunicato come il Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, aveva condiviso la richiesta “siciliana” di non procedere all’accorpamento dei tre enti camerali. Una comunione d’intenti, secondo il Governatore che la Camera di Commercio non aveva gradito. «Da un mese vengono convocate conferenze Stato- Regioni – ha spiegato il presidente di Confcommercio Catania, Riccardo Galimberti – ma il punto non viene mai inserito all’ordine del giorno. L’ultima notizia è il ministro che sarebbe disposto a revocare in autotutela e ha disposto dieci giorni di tempo per le nostre controdeduzioni. E’ strano, però, che al di là delle procedure e di tutti questi incontri mai avvenuti, Crocetta abbia denunciato i famosi brogli e a giugno si ritroverà a dover ridefinire le nuove Camere di Commercio».

18 marzo 2017

Articoli Consigliati

Top