Ti trovi qui
Home > Cronaca > Operazione Dead Dog: 5 arresti per droga sull’asse Lombardia, Calabria, Sicilia

Operazione Dead Dog: 5 arresti per droga sull’asse Lombardia, Calabria, Sicilia

PALERMO

Sono cinque le persone arrestate nell’ambito di una indagine della Polizia di Stato denominata “Dead Dog”, traducendo in inglese l’espressione siciliana con cui veniva chiamato uno degli indagati (detto “muri’u u cani“), che ha consentito di scoprire un traffico di cocaina tra Lombardia, Calabria e Sicilia. Destinatari di un provvedimento del Tribunale di Palermo sono Omar Ribaudo, 40 anni, Salvatore Ficarotta, 34 anni, adesso entrambi in carcere, e Luciano Virzì, di 29 anni, Paolo Rizzo, di 53, e Francesco Graffeo, di 40 anni, tutti ai domiciliari.
A carico di Ribaudo, Ficarotta e Virzì, spiegano dalla Questura di Palermo, ci sono «gravi indizi per il reato di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti», Rizzo e Graffeo sono indagati per trasporto e detenzione di stupefacenti. L’indagine è stata avviata nel 2014 e riguarda un traffico di cocaina lungo l’asse Lombardia-Calabria-Palermo. Ribaudo, palermitano, nell’hinterland milanese avrebbe pianificato e organizzato l’invio degli stupefacenti nell’Isola, passando per Villa San Giovanni. L’uomo è stato arrestato a Como.

15 marzo 2017

Articoli Consigliati

Top