Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Lega Pro: Catania, sarà vera svolta? Il Siracusa vuole il pokerissimo

Lega Pro: Catania, sarà vera svolta? Il Siracusa vuole il pokerissimo

Entra nel vivo con l’ultimo, infuocato, terzo di stagione, il girone C di Lega Pro. In palio non ci saranno solo punti pesanti, ma la dignità di salvare una stagione storta e il desiderio, per alcune, di continuare a sorprendere.

Chi vuole e deve scrivere una nuova pagina di questo campionato, è il Catania. La squadra allenata da Giovanni Pulvirenti ha conosciuto per la prima volta in questa stagione due Ko consecutivi e a Pagani (attesi allo stadio Marcello Torre 4 mila spettatori ed un’ambiente caldo) ha i riflettori puntati addosso.
L’ex tecnico della Berretti sta lavorando per dare una sua impronta alla squadra. Cambio modulo? Nessuna ipotesi è da escludere. Ecco perchè rilanciare la squadra e soprattutto l’attacco a secco da due gare sembra essere la priorità. Tavares e Barisic scalpitano per un posto nell’11 titolare, specialmente vista l’assenza per squalifica di Mazzarani, tra i migliori di Lecce.
Il cammino non è dei più agevoli, Paganese in trasferta, Foggia in casa e poi Catanzaro nuovamente fuori, tutte avversarie focalizzate sui propri obiettivi, e con la classifica in continuo divenire i playoff non sono più scontati.

Chi invece è pienamente dentro il sogno playoff è il Siracusa. La città si culla una formazione che negli ultimi 4 turni ha sempre vinto, mettendo a segno 12 reti. Gli aretusei vantano un ruolino di marcia impressionante e contro l’Andria alle 14:30 vuole continuare a sorprendere.

In casa Messina la batosta del derby ha prodotto una reazione, 4 punti nelle ultime due partite hanno mosso la classifica, segno che l’era Proto ha già dato i suoi frutti. Capitolo Akragas: l’allarme del presidente Alessi e i problemi economici degli ultimi mesi sembrano non aver scalfito il coraggio della squadra biancoazzurra. I Giganti tornano all’Esseneto rinvigoriti dalla vittoria di Taranto, ad attenderli ci sarà Auteri con il suo Matera, che viaggia a corrente alternata.

Ultima TV seguirà da vicino l’andamento delle squadre isolane, con la consueta trasmissione “Ultima Real Time”. A partire dalle 18:00 sarà possibile seguire le interviste post-partite della gara del Catania e dare uno sguardo a tutti i risultati e le classifiche aggiornate.

15 marzo 2017

Articoli Consigliati

Top