Ti trovi qui
Home > Apertura > Palermo si stringe intorno alla moglie del clochard bruciato per gelosia

Palermo si stringe intorno alla moglie del clochard bruciato per gelosia

PALERMO

Rabbia e dolore, commozione e tanta tensione per una morte ritenuta assurda come quella di Marcello Cimino. Il clochard morto nella notte tra venerdì e sabato bruciato vivo dal rivale in amore.
Stamattina i funerali nella parrocchia dell’annunciazione del Signore nel quartiere di Medaglie d’oro. C’erano le istituzioni cittadine, gli amici e i familiari di Cimino ma c’erano soprattutto tanti palermitani ancora scossi da una vicenda che supera qualunque crudeltà umana. In tanti hanno voluto lasciare un messaggio o un fiore in ricordo di una persona che tutti considerano buona e mite. Un onesto lavoratore che aveva scelto la strada.
Durante la sua omelia, padre Cesare Rattoballi ha ricordato come la vicenda di Marcello debba far riflettere sulla condizione di indifferenza in cui oggi la città versa.
Un j’accuse anche contro le politiche comunali che hanno dimenticato le periferie.
Infine padre Cesare ha voluto rendere omaggio alle due figlie di Marcello che in prima fila non hanno staccato gli occhi dal feretro del padre.

di Roberto Chifari

13 marzo 2017

Articoli Consigliati

Top