Ti trovi qui
Home > Cronaca > Lungomare Liberato: progetto sostenibile che sarà replicato due volte al mese

Lungomare Liberato: progetto sostenibile che sarà replicato due volte al mese

CATANIA

Secondo Mobilità Sostenibile Catania, il Lungomare Liberato è un esperimento riuscito che ha dimostrato come la partecipazione della cittadinanza attiva nell’amministrazione della città sia fondamentale, che le risorse della città (in questo caso il “mare in città” che è un bene raro) vanno vissute e valorizzate senza auto; che muoversi senza auto con le bici e i mezzi pubblici è possibile; che le pedonalizzazioni fanno bene al al commercio, al benessere dei cittadini e al turismo. Fanno aumentare il valore delle case e delle botteghe che insistono nelle zone pedonalizzate. Questo insegnamento deve servire a pedonalizzare altre zone significative della città.

«Dopo via Dusmet noi pensavamo – scrivono in una nota – a Piazza Manganelli, a piazza San Francesco ed alla via Teatro Greco o al quadrilatero accanto piazza Duomo che comprende via Garibaldi, via Vittorio Emanuele e Piazza Mazzini. Oppure ad una pedonalizzazione episodica come il Lungomare Liberato (ad esempio ogni sabato pomeriggio per favorire lo shopping) nel tratto della via Umberto che va da piazza Umberto fino alla via Etnea».

Un progetto sostenibile quello del Lungomare Liberato, che a detta del sindaco va intensificato e che per questa ragione, sarà organizzato due volte al mese.

«Una stupenda giornata,  con l’Etna innevata sullo sfondo, in mare le barche a vela e sul Lungomare migliaia di Catanesi venuti a godersi questo splendido sole».

Così il sindaco di Catania Enzo Bianco ha descritto l’edizione del Lungomare liberato nella domenica del benvenuto alla Primavera anche se questa scatterà, “ufficialmente” soltanto il giorno 21.

 

Lungomare Liberato UltimaTv

13 marzo 2017

Articoli Consigliati

Top