Ti trovi qui
Home > Altri Sport > Football americano: gli Elephants concedono il bis, Gladiatori Roma battuti allo scadere 33-28

Football americano: gli Elephants concedono il bis, Gladiatori Roma battuti allo scadere 33-28

Nella Week III gli Elephants Catania dopo l’esordio vincente a Barletta contro i Mad Bulls hanno debuttato davanti al pubblico di casa e hanno vinto una partita incredibile contro i Gladiatori Roma, nessuna parola può descrivere le emozioni vissute nei 4 quarti di gioco.

Il kick off è stato fischiato alle ore 14:30 al Benito Paolone di Catania in una solare giornata siciliana alle pendici di un Etna innevato, prima è stato osservato 1 minuto di raccoglimento per la recente scomparsa del prof. Vito Camarda e del coach Mark Garza.
Il primo quarto vede la segnatura catanese su calcio piazzato di Edoardo Gulisano #31 (3-0), la difesa catanese riesce a fermare le prime giocate offensive dei Gladiatori ma due svarioni in copertura permettono al QB romano Mingoli #15 di violare per ben due volte l’end zone catanese, a buon fine il punto addizionale su field goal (3-14). Nel secondo quarto salgono in cattedra gli Elephants che utilizzano in attacco sia il neo QB Giuseppe Corsaro che Andrea Conticello e vanno a segno con un TD pass di Andrea Conticello sul WR Edoardo Gulisano, non viene finalizzata la trasformazione da 2 (12-14), la difesa catanese non concede più nulla e si va a riposo con i Gladiatori avanti di 2 punti ma con Catania in crescita.Nel terzo quarto non cambia la musica, la difesa catanese è impeccabile e l’attacco mette a segno un TD pass sul WR Claudio Caruso (19-14).

Il 4° quarto è a dir poco rocambolesco ed è la metafora di questo sport, si lotta per ogni centimetro e per ogni secondo.
Il QB Conticello gioca uno screen pass sul RB Enerico Lombardo che sorprende la difesa capitolina e come un funambolo entra in end zone (25-14), il kicker Edoardo Gulisano mette tra i pali la palla della trasformazione su calcio (26-14).
I Gladiatori non si danno per vinti e riescono a fare meta con un TD del WR/RB #22 (25-20), il kicker segna su field goal (26-21).
Brutto drive dell’attacco catanese davanti ad una difesa romana che reagisce bene e palla al QB Mingoli che guida la sua squadra con la run del RB #35 ad un’altra segnatura che fredda la difesa catanese fino a quale momento ordinata e reattiva, trasformazione del field goal e Gladiatori in vantaggio di due punti (26-28). Entra in campo l’attacco catanese ma la palla non cammina. La defense catanese resiste al drive dell’attacco romano e riconsegna la palla a Conticello e compagni. Mancano oramai poco più di due minuti e l’attacco catanese ha difficoltà ad avanzare, si fa sentire la stanchezza di una partita fisica e ad alta tensione. Ultima azione, la palla e sulle 40 yds dei Gladiatori, l’arbitro comunica che manca 1 solo secondo, un’azione dove ci si gioca tutto. La difesa romana si dispone a difendere un long pass. Snap della palla, Andrea Conticello prova un lancio di più di 40 yds, la palla viaggia e dopo un contatto tra le mani della secondaria e i ricevitori catanesi arriva nella mani al WR Giuseppe Corsaro che placcato la ripassa al WR Edoardo Gulisano che ricopre l’ovale in end zone (32-28), esplode la gioia della Side line catanese e degli spalti del B.Paolone, trasformazione su calcio di Edoardo Gulisano (33-28) e fischio finale dell’arbitro. Negli ultimi anni una delle più belle partite degli Elephants.

Angelo Di Giunta (presidente Elephants Catania): «sono enormemente felice, ho visto una squadra, un progetto che sta crescendo e che vede protagonisti tanti giovani atleti. Quella di oggi è una pagina importante ella nostra storia trentennale. Ho visto in campo due belle squadre che hanno divertito fino alla fine. Ora godiamoci questo risultato che premia i nostri sacrifici e il nostro lavoro».

Gianmarco Pecoraro (Head Coach/Offensive Coordinators Elephants Catania): «poche parole quando a parlare è il campo. A fine partita ho detto ai ragazzi che questi incontri cosi equilibrati si vincono con il cuore e con attitudine. Abbiamo dimostrato di essere una squadra proprio nei momenti più difficili. Bravi tutti, in particolare Giuseppe Corsaro in attacco e Dario Cipolla in difesa. Sono soddisfatto e ora godiamoci questa vittoria».

Alfred Zappala (Technical Manager Elephants Catania): «è stata una grande battaglia tra due team di talento risolta negli ultimi secondi. Tanti nuovi giovani atleti hanno giocato contro atleti senior e fisicamente più forti. Sono molto orgoglioso del nostro team».

Renato Gargiulo (Defensive Coordinator Elephants Catania): «la nostra difesa è riuscita nei momenti cruciali della partita a fare la differenza, causando fumble e turnover o fermando il forte attacco dei Gladiatori quando eravamo sotto di due punti nel 4° quarto. Ho variato spesso l’assetto della linea e della secondaria per non dare riferimenti certi al QB Mingoli e compagni. E’ stata una partita veramente intensa e sconsigliata ai deboli di cuore. Sono soddisfatto del lavoro fatto anche se dobbiamo migliorare su alcuni schemi offensivi che oggi abbiamo sofferto. Sono certo che nella partita di ritorno potremo fare meglio. Unica nota dolente per la defense il brutto infortunio alla mano del CB Davide Cardullo al quale auguriamo una pronta ripresa».

13 marzo 2017

Articoli Consigliati

Top