Ti trovi qui
Home > Cronaca > I commercianti di via Crispi:«Un dramma. Chiediamo celerità nelle indagini»

I commercianti di via Crispi:«Un dramma. Chiediamo celerità nelle indagini»

CATANIA

Dopo il crollo della palazzina, un tratto di via Crispi, a Catania, rimane transennato. Transenne che impongono un divieto di passaggio per ovvie ragioni di sicurezza. La gente che vuole percorrere la via Crispi dopo le transenne deve seguire il percorso alternativo. Ma, intanto, tra i commercianti di questa strada c’è chi è preoccupato che questa nuova temporanea condizione legata alla viabilità possa durare più di quanto previsto. Teme un collasso dell’economia locale. E si rivolgono alle istituzioni: «È stata una tragedia e prima di tutto va la nostra vicinanza alle famiglie colpite – spiega Sergio D’Antoni, portavoce di un gruppo di commercianti della via Crispi -, esprimiamo la piena solidarietà. Tuttavia anche noi ci stiamo confrontando con una serie di problematiche dopo questo disastro. Ci troviamo in difficoltà. Chiediamo celerità alle Istituzioni e che le indagini vengano chiuse a breve. C’è tutta un’economia che ruota intorno a questa strada. Noi viviamo di questo. Abbiamo scelto questa strada proprio per l’alto flusso veicolare. Le nostre economie sono basate su questo. Ci auguriamo che tutto questo venga ripristinato al più presto o non andiamo avanti».

Articoli Consigliati

Top