Ti trovi qui
Home > Cronaca > Catania: sgomberato immobile comunale, identificati 18 migranti

Catania: sgomberato immobile comunale, identificati 18 migranti

CATANIA

Ad agosto l’incendio, ieri lo sgombero di diciotto persone di varia nazionalità che dormivano all’interno di una struttura attigua all’ex Palazzo delle poste di viale Africa.

L’operazione è stata condotta dalla polizia municipale, cinque le pattuglie impiegate. Le persone che vivevano all’interno dell’immobile di proprietà comunale sono tutti immigrati irregolari, che ieri sono stati portati in questura per essere identificati.

Dopo il blitz una squadra di servizio manutenzioni del comune ha ripristinato la chiusura dei varchi in legno e lamiera che sono stati danneggiati.

L’immobile era in attesa di ristrutturazione, il primo appalto era stato assegnato nel 2002 ma appena tre anni dopo c’era stata la risoluzione del contratto. L’opera è stata riappaltata nel 2008 e nel 2010 l’impresa ha abbandonato i lavori e il cantiere. Una vicenda complessa, dunque. L’unica certezza è che nel 2014 con una delibera di indirizzo politico l’edificio è stato assegnato in comodato d’uso all’Accademia delle Belle Arti di Catania.

01/03/17

Articoli Consigliati

Top