Ti trovi qui
Home > Cronaca > Aggressioni negli ospedali, nuove misure disposte dal prefetto Riccio

Aggressioni negli ospedali, nuove misure disposte dal prefetto Riccio

CATANIA

Dallo scorso 13 febbraio ad oggi, giorno del suo insediamento, per il neo prefetto di Catania in cima alle emergenze cittadine c’e’ la sicurezza negli ospedali. Dopo una serie di riunioni tecniche di coordinamento interforze, con una nota oggi Silvana Riccio risponde alle sollecitazioni del personale sanitario allarmato dalle continue aggressioni che si sono registrate negli ultimi mesi. Sistemi di difesa passiva nei siti a rischio, collegamenti telefonici diretti con le forze di polizia, intensificazione di sistemi di vigilanza. E’ quanto dispone chiedendo la collaborazione e il massimo supporto ai responsabili degli organi sanitari provinciali con particolare attenzione al Vittorio Emanuele di Catania, teatro di un vero e proprio raid punitivo ai danni di un medico. «Una manovra d’urgenza – dichiarano le sigle sindacali – che deve andare di pari passo con azioni immediate ed efficaci per ridurre i tempi di attesa nei pronto soccorso e per sopperire alla gravissima carenza di personale sanitario».

Articoli Consigliati

Top