Ti trovi qui
Home > Apertura > Carabiniere donna si toglie la vita, ferito al ginocchio il compagno

Carabiniere donna si toglie la vita, ferito al ginocchio il compagno

SIRACUSA

Si è puntata la pistola alla tempia ed ha premuto il grilletto. Questa, secondo gli inquirenti, potrebbe essere la dinamica del suicidio che ha visto come vittima una donna, maresciallo dei carabinieri di 32 anni, originaria del Lazio ma in servizio presso il comando provinciale di Siracusa. Le indagini sono in corso e per ora c’è il massimo riserbo.

Sull’estremo gesto del sottufficiale, però, restano molti dubbi. Al momento gli agenti non escludono nessuna ipotesi. La tragedia si è consumata in nottata nella casa della donna e forse dopo un litigio con il compagno, un poliziotto pugliese di 45 anni, che è rimasto ferito ad un ginocchio da un colpo partito proprio dalla pistola della donna.

L’estremo tentativo di disarmarla probabilmente al culmine di una colluttazione. Libera dalla presa, la donna si è puntata l’arma alla tempia ed ha premuto il grilletto. A dare l’allarme sarebbe stato proprio il convivente.

A coordinare l’inchiesta ora è il procuratore capo della Repubblica di Siracusa  Francesco Paolo Giordano che ha affidato le indagini alla squadra mobile del capoluogo aretuseo ed al reparto operativo dei carabinieri.

Il magistrato ha inoltre disposto il sequestro della casa e dell’arma della donna, oltre all’autopsia sul corpo dell’agente. Interrogato il compagno della trentaduenne, che si trova all’ospedale Umberto I di Siracusa; e adesso si attendono sviluppi nelle indagini già per le prossime ore, dopo l’interrogatorio dell’uomo.

28 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top