Ti trovi qui
Home > Cronaca > Stabile la bimba ferita nel crollo, ore 12 summit tecnici per agibilità palazzine

Stabile la bimba ferita nel crollo, ore 12 summit tecnici per agibilità palazzine

CATANIA

Restano stabili, pur rimanendo gravi, le condizioni della bimba di 10 mesi rimasta ferita nell’esplosione avvenuta nella notte tra sabato e domenica scorsi in una palazzina di via Francesco Crispi, a Catania. I medici del reparto di Rianimazione pediatrica dell’ospedale Garibaldi-Nesima, guidati da Giuseppe Ferlazzo, hanno avviato le procedure per fare respirare autonomamente, ma in maniera parziale la piccola paziente ottenendo ‘buoni risultati’, fanno sapere dal nosocomio.

Il bollettino medico inviato dall’ospedale ieri, domenica, nel tardo pomeriggio, diceva: «Le condizioni della bambina ricoverata presso il Garibaldi di Nesima a seguito dell’esplosione avvenuta la scorsa notte presso via Francesco Crispi a Catania, sono stabili e non hanno subito alterazioni rispetto a quanto comunicato in mattinata. In serata comunque la piccola paziente sarà comunque sottoposta a ulteriore Tac di controllo per stabilire le attuali condizioni encefaliche».

La prognosi resta ancora riservata e saranno necessarie altre 48 ore per comprendere il decorso dopo il trauma subito dalla bimba. Ieri sera la piccola è stata sottoposta ad ulteriore Tac di controllo per stabilire le attuali condizioni encefaliche. In via Francesco Crispi, intanto, proseguono le operazioni di messa in sicurezza della zona colpita dall’esplosione. Una squadra speciale dei Vigili del fuoco è impegnata per ricostruire la dinamica dell’incidente.

Alle 12.00 è previsto un summit con tecnici del Comune di Catania, della Protezione civile, dei Vigili del Fuoco e dell’Università, per verificare l’agibilità dei palazzi vicini e riaprire la strada per l’accesso delle automobili.

27 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top