Ti trovi qui
Home > Apertura > Perdita gas piazza Savio: «Dopo via Crispi nessuno è tranquillo»

Perdita gas piazza Savio: «Dopo via Crispi nessuno è tranquillo»

CATANIA

Un cantiere osservato speciale a pochi passi da via Androne. Qui i pendolari si tengono alla larga da operai e mezzi meccanici. Lavori di riparazione nelle tubature sotterranee che, in altri tempi, sarebbero passati quasi inosservati ma, dopo quello che è successo ieri in via Crispi, la tensione resta alta e nessuno vuole correre rischi. In giro non c’è molta voglia di parlare. Le fughe di gas, più o meno accidentali, creano non poche perplessità. Quello di via Cristi, infatti, non è un episodio isolato a Catania. Già lo scorso 2 gennaio, infatti, una perdita causò la terribile esplosione in una palazzina di via Sava a Cibali. In quel caso non ci furono vittime. C’è poi l’allarme lanciato in piazza Cavour per un’altra fuga di gas, nella notte tra il 5 e il 6 febbraio, che aveva rallentato di ore la processione agatina.

27 febbraio 2017 

Articoli Consigliati

Top