Ti trovi qui
Home > Cronaca > Dj Fabo è morto in Svizzera: sosteneva campagna “Eutanasia legale”

Dj Fabo è morto in Svizzera: sosteneva campagna “Eutanasia legale”

SVIZZERA

Dj Fabo è morto in Svizzera. “Qui senza l’aiuto dello Stato”. DJ Fabo era arrivato da alcune ore nel Paese elvetico assieme al promotore della campagna ‘Eutanasia legale’ per avviare le procedure. “Sono finalmente arrivato in Svizzera e ci sono arrivato, purtroppo, con le mie forze e non con l’aiuto del mio Stato – si sente dire a DJ Fabo -. Volevo ringraziare una persona che ha potuto sollevarmi da questo inferno di dolore, di dolore, di dolore. Questa persona si chiama Marco Cappato e lo ringrazierò fino alla morte. Grazie Marco. Grazie mille”.

E’ il testo integrale del messaggio video di Dj Fabo: «Sono finalmente arrivato in Svizzera e ci sono arrivato, purtroppo, con le mie forze e non con l’aiuto del mio Stato. Volevo ringraziare una persona che ha potuto sollevarmi da questo inferno di dolore, di dolore, di dolore. Questa persona si chiama Marco Cappato e lo ringrazierò fino alla morte. Grazie Marco. Grazie mille». “Grazie a te Fabo”, è la risposta di Marco Cappato.

Fabiano Antoniani aveva 39 anni ed era tetraplegico e cieco dall’estate 2014 in seguito ad un grave incidente stradale. Non è la prima volta che l’Associazione Coscioni interviene, e Antoniani è il sesto di cui si ha notizia. Cappato ha annunciato di aver accettato di aiutare Fabo su Facebook, ricevendo subito centinaia di commenti e condivisioni.

27 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top