Ti trovi qui
Home > Apertura > Traffico di droga tra Calabria e Sicilia, arrestati 4 studenti

Traffico di droga tra Calabria e Sicilia, arrestati 4 studenti

MESSINA

Un traffico di droga tra la Calabria e la Sicilia pilotato da 4 studenti universitari, è stato scoperto dalla polizia di Messina.   Le indagini si sono basate su intercettazioni telefoniche e ambientali che hanno fatto emergere i trasferimenti della marijuana in carichi non più pesanti di 5 chili, trasportati facilmente in valigie e trolley sui traghetti che collegano le due regioni. Il primo giovane arrestato è stato Gaetano Errigo, 25 anni di Reggio Calabria, e risale ad ottobre del 2015 quando è stato scoperto agli imbarcaderi messinesi dai poliziotti della Squadra Mobile con più di 5 chili di erba pronta per essere smerciata.  Gli altri ragazzi sono stati arrestati oggi,  si tratta di tre  studenti universitari presso la locale facoltà d’Economia e di fatto residenti a Messina Salvatore Condò 29 anni e Claudio Condò di 24 anni, entrambi di Locri e Vincenzo Sergi 46 anni di Careri.  Dalle conversazioni intercettate, si è constato che i tre non erano di certo spacciatori improvvisati, nei dialoghi, per quanto camuffai, si è rivelato un ripetuto traffico di valigie di “robbe nuove”, e dei rischi e degli escamotages da usare nel caso di controlli da parte delle forze dell’ordine in transito su traghetti e aliscafi. Restano altri due giovani ricercati e al momento irreperibili. Durante l’arresto i poliziotti hanno trovato in casa dei fratelli Condò, a Messina, un chilo e 800 grammi di marijuana e l’occorrente per il confezionamento delle singole dosi, in oltre sono state rinvenute un bilancino di precisione, buste in cellophane e una macchinetta per il sottovuoto.

23 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top