Ti trovi qui
Home > Apertura > C’è anche un poliziotto fra i clienti dei pusher palermitani

C’è anche un poliziotto fra i clienti dei pusher palermitani

PALERMO

C’è anche un poliziotto (adesso destituito) tra i clienti degli spacciatori arrestati questa mattina a Palermo. Le indagini sono partite dall’ascolto delle centinaia di telefonate che ogni giorno arrivavano a Giuseppe Cutino, tra le quali quelle di un avvocato.

«Ah la barba ti devi fare? – diceva all’avvocato -. Ma eventualmente, a te, Collica di viale Strasburgo ti viene lontano?». In alcuni casi, la consegna era “a domicilio”. «Sono allo studio», dice l’avvocato. Con l’agente l’appuntamento nel 2013 era invece davanti a Villa Filippina, lo scambio soldi-droga sarebbe avvenuto all’interno di un’auto. Quando il poliziotto è uscito è stato controllato e gli è stato trovato un grammo di cocaina. In un altro caso, le telefonate partivano dall’assessorato regionale alla Sanità.

«Allora si può fare il discorso della pietra?», chiedeva l’acquirente. «Pietra lunga e stretta», chiariva. In pratica, i soldi venivano messi dal cliente sotto una pietra e il pusher prendeva il denaro e lasciava la droga. (Ansa)

 

22 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top