Ti trovi qui
Home > Cronaca > Trapani: pesante battuta di pesca, un 40enne è morto

Trapani: pesante battuta di pesca, un 40enne è morto

TRAPANI

Battuta di pesca finita in tragedia per tre pescatori dilettanti di San Vito Lo Capo. Uno di loro non ce l’ha fatta: si tratta del 40enne Domenico Maniaci. Gli altri due dopo il salvataggio effettuato dalla Guardia Costiera, sono stati affidati ai sanitari del 118. L’episodio è avvenuto intorno all’una di stamane quando l’imbarcazione in vetroresina di circa 4 metri su cui si trovavano ha cominciato ad imbarcare acqua ed è semi affondata all’altezza di Rio Forgia.
I tre hanno passato alcune ore aggrappati all’imbarcazione che poi, per effetto della corrente e del vento, è giunta più vicina alla costa. Uno di loro è riuscito a raggiungere la riva e a dare l’allarme intorno alle 6.15. Sul posto sono intervenuti i militari della motovedetta CP 303 della Capitaneria di Porto di Trapani, e anche un’imbarcazione da pesca di San Vito Lo Capo, che hanno tratto in salvo l’altro sopravvissuto e recuperato il corpo di Maniaci.
La salma sarà trasferita all’obitorio comunale per l’ispezione cadaverica utile a far luce sulle cause del decesso, molto probabilmente avvenuto per la lunga permanenza in acqua al freddo. Saranno gli stessi militari della Guardia Costiera di Trapani a indagare sull’accaduto.

di Ornella Fulco

Articoli Consigliati

Top