Ti trovi qui
Home > Cronaca > Fucili in pugno, rapinano l’Ipersimply. Bottino da 35 mila euro

Fucili in pugno, rapinano l’Ipersimply. Bottino da 35 mila euro

CATANIA

In questa foto, lo vede uno dei rapinatori con un fucile in mano e il volto coperto da un passamontagna. Ma lì dentro era insieme con altre quattro persone. Quello immortalato da un frame delle telecamere di videosorveglianza è il pregiudicato Pietro Arezzi, 32 anni, che venerdì scorso è stato arrestato dai carabinieri di Catania.
La banda di rapinatori ha messo a segno il colpo a maggio, all’interno del supermercato Ipersimply di via Saverio Fiducia a Catania. E in quell’occasione hanno portato a casa un bottino da 32 mila euro.
I cinque rapinatori entrano all’interno dell’esercizio commerciale a pochi minuti dall’apertura al pubblico. Approfittando di alcuni lavori di ristrutturazione dei locali, che avevano costretto i responsabili dell’esercizio commerciale a spostare momentaneamente la cassaforte, con il denaro, in una stanza vicina all’ingresso, la intercettano e la caricano su un furgone servendosi di un carrello. Quindi fuggono, facendo perdere le proprie tracce.

È la moviola di quegli istanti, moviola ripresa istante dopo istante dalle telecamere che sono state studiate dagli investigatori che sono riusciti ad identificare Pietro Arezzi anche grazie alle impronte digitali rilevate sulla scena. Adesso l’attenzione si sposta ed è caccia ai complici.

20 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top