Ti trovi qui
Home > Apertura > Palermo, sequestro di beni per 12 milioni di euro a imprenditore legato alla mafia

Palermo, sequestro di beni per 12 milioni di euro a imprenditore legato alla mafia

PALERMO

E’ scattata la confisca di beni nei confronti di un pregiudicato palermitano, elemento di spicco della famiglia mafiosa di Brancaccio. La polizia ha sequestrato beni per oltre 12 milioni di euro riconducibili all’imprenditore Francesco Francofonti, di 62 anni.

L’uomo, già noto alla polizia per i precedenti reati, era stato arrestato nel maggio 2009 con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso ed estorsione. Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia hanno permesso di confiscare il patrimonio, costituito in gran parte da imprese impegnate nella commercializzazione di materiale da costruzione, nel movimento terra, nel settore del recupero e smaltimento di rifiuti edili, ma anche di beni immobili, conti correnti e polizze assicurative.

L’imprenditore, secondo gli investigatori, avrebbe tratto vantaggio dal legame con la famiglia di Brancaccio, esercitando pressioni e minacce facendosi così strada in maniera prepotente  nel settore edile.

18 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top