Ti trovi qui
Home > Cronaca > Fermato ricettatore catanese in trasferta a Ragusa

Fermato ricettatore catanese in trasferta a Ragusa

RAGUSA

Si aggirava con fare sospetto vicino ad alcune auto parcheggiate, poi è salito a bordo di un mezzo ed è partito. Questo anomalo comportamento ha insospettito la volante della polizia che, a distanza, osservava la scena ed è subito scattato il pedinamento. Gli agenti dopo aver fermato l’uomo, un catanese di 43 anni, hanno trovato all’interno dell’auto arnesi usati per il furto e lo scasso. Nel bagagliaio della macchina hanno rinvenuto anche  un decespugliatore marca “Valgarden”, una valigetta professionale contente materiale per installazione di climatizzatori, un trapano avvitatore, un trapano tassellatore, una pompa per ricarica climatizzatori, una cassetta completa di attrezzi e un flex. L’uomo non ha saputo giustificare il possesso di tutta l’attrezzatura, con molta probabilità, rubata a più professionisti.

Da una verifica della polizia, il catanese annoverava decine di precedenti penali, specialmente per furti su auto ed era anche stato investito dal provvedimento di divieto di ritorno in diversi comuni, proprio per la sua spiccata pericolosità sociale. Considerate le condanne penali, il suo stato di inoccupazione e l’ingiustificata presenza nel territorio di Ragusa, è stato denunciato per l’illecito possesso e per il reato di ricettazione.

Il Questore di Ragusa, data l’ingiustificata presenza dell’uomo sul territorio ibleo, i numerosissimi precedenti penali ed i reati commessi, ha ordinato l’allontanamento dalla città ed il divieto di ritorno per tre anni.

Articoli Consigliati

Top