Ti trovi qui
Home > Altre News > Catania: giornata sui disturbi del linguaggio alla scuola Livio Tempesta

Catania: giornata sui disturbi del linguaggio alla scuola Livio Tempesta

CATANIA

L’Istituto Comprensivo “Livio Tempesta” di Catania, sempre sensibile alle proposte che possono arricchire l’offerta  formativa, e alle tematiche di prevenzione, affronta ancora una volta un argomento di grande attualità: i disturbi del linguaggio e di apprendimento in età scolare.  Il dirigente e le insegnanti, previa autorizzazione dei genitori, hanno sottoposto gli alunni a uno screening gratuito, con la partecipazione di professionisti del settore.

I disturbi del linguaggio colpiscono circa  l’8% dei bambini in età prescolare (250 mila), mentre in età scolare la percentuale scende fino al 2% (50 mila): una differenza del 6% che non scompare, anzi generalmente evolve fino ai 14 anni, dando vita a disturbi specifici dell’apprendimento  e, in misura minore, a disturbi dell’effettività e del comportamento.

Questi sono gli allarmanti dati sui disturbi specifici del linguaggio.  Il 6% dei bambini in età evolutiva ha difficoltà ad imparare a leggere, scrivere e a far di conto in assenza di deficit cognitivi, sensoriali e psicologici.

Dello studio di Foniatria e Logopedia di Catania, aderiscono al progetto la logopedista dott.ssa Biancamaria Bonanno, la Pedagogista dott.ssa Francesca Scirè e la neuropsichiatra infantile dott. Donatella Cucuzza, che esamineranno tutti gli alunni delle classi I, II, e III della Scuola Primaria e delle sezioni della Scuola dell’Infanzia.

Gli allievi con D.S.A., quindi, non sono da considerarsi “malati”, m  posseggono un disturbo che, se non riconosciuto e opportunamente trattato, può causare un impatto negativo per l’autistimo  e la qualità della vita scolastica e familiare del bambino. A livello scolastico, in assenza di un intervento precoce, le conseguenze più rilevanti possono esprimersi nella difficoltà di accesso ai contenuti previsti dalle Indicazione nazionali, a veri e propri fenomeni di inadeguatezza sociale, sino ad arrivare al grave fenomeno della dispersione scolastica.

18 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top