Ti trovi qui
Home > Cronaca > Bombole “taroccate” in vendita. Scatta il sequestro

Bombole “taroccate” in vendita. Scatta il sequestro

PALERMO

Carini. Prima la denuncia per «appropriazione indebita di bombole», oggi il sequestro dello stabilimento di imbottigliamento di G.P.L. della Agrigas srl, società di Napoli.

Il provvedimento è stato eseguito dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della guardia di Finanza di Palermo che hanno fatto scattare i sigilli ai cancelli di questa realtà aziendale di Carini. A gestirla era la società napoletana che lavora in diverse zone dell’Italia e che ha preso in affitto i beni per creare una propria unità locale proprio in provincia di Palermo.

L’attività investigativa è iniziata dopo che due note società operanti nel settore hanno sporto denuncia lamentando appunto un’appropriazione indebita di bombole di gas da parte della società partenopea.

Secondo la ricostruzione delle fiamme gialle, nello stabilimento venivano imbottigliate, in maniera indebita, bombole di gas di altre aziende del comparto, prive dei sigilli di garanzia propri della società imbottigliatrice, «realizzando la condotta di frode in commercio e ponendo di fatto in vendita prodotti industriali con segni mendaci».

Articoli Consigliati

Top