Ti trovi qui
Home > Apertura > Aggressione medico “Vittorio Emanuele”: 7 arresti

Aggressione medico “Vittorio Emanuele”: 7 arresti

CATANIA

Il cerchio si è chiuso attorno all’aggressione del medico del pronto soccorso avvenuto nel giorno di Capodanno. Questa mattina la squadra mobile di Catania ha arrestato 7 persone, 5 dei quali pregiudicati e due appartenenti a famiglie già conosciute dalle forze dell’ordine. Gli autori dell’aggressione sono stati riconosciuti grazie al filmato delle telecamere di videosorveglianza del presidio ospedaliero. Per l’aggressione era già stato arrestato Mauro Cappadonna. Accanto a lui sono stati punti gli altri responsabili del commando. Si tratta di Salvatore Di Maggio, Federcio Egitto, Giuseppe Tomaselli, Luciano Tudisco, Angelo Vitale e Santo Guzzardi. I reati contestati sono aggressione a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. «C’è stata un’attenta attività di indagine per arrestare i colpevoli – ha spiegato il dirigente della squadra mobile, Salvatore Salvago – perché non era facile il riconoscimento degli autori. Non tutti erano pregiudicati, ma erano già volti conosciuti come Guzzardi, già arrestato come appartenente a un’organizzazione che trafficava in stupefacenti». Il questore, Marcello Cardona, durante la conferenza stampa ha sottolineato che gli ospedali di Catania hanno un posto di polizia con orari in linea con tutti gli ospedali italiani. Al vaglio della procura anche l’operato del personale di sorveglianza. Il procuratore Zuccaro, invece, ha sottolineato il coraggio del medico del Pronto soccorso che ha avuto la forza di denunciare e ha condannato la condotta dell’operatore del 118 che ha abusato del proprio ruolo.

16 Febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top