Ti trovi qui
Home > Cronaca > Sicurezza pronto soccorso, Ordine dei Medici: «Serve concretezza»

Sicurezza pronto soccorso, Ordine dei Medici: «Serve concretezza»

CATANIA

La questione è ancora la sicurezza all’interno dei pronto soccorso dell’Isola. Questione che torna sul tavolo dell’Ordine dei Medici di Catania che dopo l’ennesima aggressione di pochi giorni fa a un medico, questa volta del pronto soccorso dell’ospedale Garibaldi di Catania, oggi stabilisce priorità d’intervento per affrontare una situazione diventata insostenibile. Massimo Buscema, presidente dell’Ordine dei Medici di Catania, sottolinea come sia necessario pensare a una riorganizzazione dei pronto soccorso, prevedere presidi di polizia nei principali ospedali di Catania, una presenza in grado di fare da deterrente, organizzare una rimodulazione degli organici e decidere sulla stabilizzazione dei precari.  Una scaletta chiara quella dell’Ordine dei Medici e oggi Buscema lancia un messaggio: «Serve tradurre i troppi vertici fatti in azioni concrete».
Per la settimana è in calendario un incontro con i primari delle aree di emergenza catanesi. Sarà redatto un documento  da presentare all’assessore regionale alla Sanità e «e inizieremo un nuovo dialogo con i direttori sanitari delle aziende ospedaliere».

13 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top