Ti trovi qui
Home > Cronaca > Trapani, nuovo caso di meningite: ricoverata bimba di 5 anni

Trapani, nuovo caso di meningite: ricoverata bimba di 5 anni

TRAPANI

Si trova attualmente ricoverata all’ospedale “Villa Sofia-Cervello” di Palermo la bimba di cinque anni a cui, ieri, i sanitari del pronto soccorso del “Sant’Antonio Abate” di Trapani hanno diagnosticato una meningite da Neisseria meningitidis (meningococco) di tipo B. La piccola è stata trasferita per ricevere le cure del caso e le sue condizioni sono già in miglioramento. I sanitari hanno dichiarato che non corre pericolo di vita.  I sanitari del Dipartimento di Medicina di prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani hanno già provveduto a somministrare, come è prassi in casi del genere, la terapia a base di antibiotici alle persone che sono state più a stretto contatto con la malata, tra cui i compagni di classe della scuola dell’Infanzia del Circolo “Umberto di Savoia” e coloro che si trovavano nella sala d’attesa del Pronto Soccorso dell’ospedale trapanese. Il caso ha creato allarme in città, complice anche il tam tam incontrollato diffusosi sui social, ma le autorità sanitarie rassicurano che la situazione è sotto controllo e che si stanno seguendo i protocolli stabiliti dal Ministero e dall’Istituto Superiore della Sanità.

Nel caso della piccola il ceppo batterico che ha dato origine alla malattia sarebbe quello “B”, comunemente diffuso tra la popolazione in Italia e in Europa e meno aggressivo rispetto a quello “C” di cui si sono occupate le cronache nazionali a causa di alcuni decessi. La profilassi è stata disposta per scongiurare il rischio di focolai epidemici ma, secondo quanto dicono gli esperti, la principale causa di contagio è rappresentata dai portatori sani del batterio: solo nello 0,5% dei casi la malattia viene trasmessa da persone già affette dalla malattia.

di Ornella Fulco

12 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top