Ti trovi qui
Home > Calcio > Palermo disordinato e confuso: al Barbera l’Atalanta passa 3-1

Palermo disordinato e confuso: al Barbera l’Atalanta passa 3-1

PALERMO

L’Atalanta vince 3-1 al “Barbera” e continua la sua corsa verso l’Europa. Il Palermo interrompe la mini serie positiva che era servita ad alimentare nuove speranze e incassa il decimo stop stagionale in casa. Ai rosanero non basta una gara volenterosa e nella quale si può rimproverare ben poco sul piano dell’impegno. Pesano come un macigno, ancora una volta le indecisioni difensive. L’Atalanta sembra una squadra di altra categoria e nel giro di 26′ segna due gol con Conti e Gomez e arriva diverse volte davanti a Posavec; poi i padroni di casa sfoderano l’orgoglio e riescono ad accorciare le distanze con Chochev. Nella ripresa il Palermo ci prova, sbaglia alcune occasioni con il solito Nestorovski, ma Cristante chiude i conti. Diego Lopez conferma il 4-3-3 e ritrova in difesa Gonzalez e Goldaniga che hanno scontato il turno di squalifica; a sinistra ancora una volta Pezzella viene preferito ad Aleesami; nel tridente offensivo Embalo e Trajkovski ai lati di Nestorovski. Gasperini risponde con il 3-4-1-2 con Toloi in difesa che la spunta su Zukanovic; in avanti Petagna con il bomber Gomez; assenti gli infortunati Konko, Drame’, Migliaccio e il giovane Melegoni. L’Atalanta sfiora due volte il gol al primo giro di lancette: Petagna trova subito Gomez, conclusione e gran parata di Posavec che manda in angolo. Poco dopo colpo di testa dello stesso Gomez alto di pochissimo. Al 6′ ancora Atalanta pericolosa: punizione a giro di Gomez con palla di poco sul fondo. All’8′ altra brillante giocata del duo Gomez-Petagna, destro dell’italiano e Posavec riesce a mettere in angolo.

All’undicesimo contatto in area tra Masiello e Rispoli in area di rigore; il difensore rosanero termina a terra e Orsato lo ammonisce per simulazione; non c’era il rigore ma neppure la simulazione. Al 15′ fiammata in contropiede del Palermo dopo che Kessie perde palla a centrocampo, Embalo avanza in velocita’ arriva al limite dell’area e viene steso a terra. Al 19′ Atalanta in vantaggio: cross di Spinazzola da sinistra, Pezzella si dimentica dell’esterno destro, ovvero di Conti che indisturbato schiaccia di testa da pochi passi e supera Posavec. Si gioca a una sola porta e al 23′ Toloi in spaccata sfiora il raddoppio davanti la porta. Al 26′ il raddoppio: Jajalo regala palla a Gomez, il Papu entra in area senza problemi e insacca con un preciso diagonale rasoterra di sinistro. Il Palermo prova a rialzarsi, anche se l’Atalanta continua a giocar bene. Al 42′ i rosanero accorciano le distanze: cross di Bruno Henrique da destra, Chochev colpisce di testa e insacca nell’angolo alla sinistra di Berisha.

Non ci sono cambi al rientro in campo e ritmo di gara sempre gradevole. Parte bene il Palermo che si riversa in avanti alla ricerca del pareggio. All’8 cross di Rispoli e palla a Nestorovski che controlla e prova la conclusione improvvisa al volo mandando non lontano dal palo alla sinistra del portiere. Diego lopez si gioca al 10′ la carta Diamanti, al posto di Trajkovski. Al 17′ Petagna stava per approfittare di un altra dormita della difesa di casa e da ottima posizione in area, servito da Caldara in posizione regolare, spreca il 3-1.

Al 22′ altra occasione per il Palermo con un tiro da fuori di Nestorovski che passa tra una selva di gambe ma Berisha blocca. Al 25′ traversa di Spinazzola, dopo un rimpallo su tiro di Gomez. cambi o tra due ex nell’Atalanta: al 25′ esce Kurtic ed entra Cristante. Nestorovski ci prova in tutti i modi e al 30′ di testa manda alto. Il Palermo non trova la via della rete e l’Atalanta chiude i conti al 34′: assist perfetto di Gonzalez per l’ex Cristante che in tuffo di testa, da solo davanti a Posavec, insacca. Nel recupero palo esterno di Balogh con un sinistro a giro. L’Atalanta trionfa e si invola verso l’Europa, il Palermo non riesce a trovare continuità e conosce un altra sconfitta.

12 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top