Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Siracusa coraggioso ma sciupone: il Lecce si impone 2-1

Siracusa coraggioso ma sciupone: il Lecce si impone 2-1

Dopo la rimonta da sogno del De Simone contro la Juve Stabia, il Siracusa di Sottil partiva senza paura alla volta di Lecce, con l’obiettivo di rimanere in scia per un posto nei playoff. Il match contro la formazione giallorossa però non regala soddisfazioni agli aretusei, battuti per 2-0 non senza qualche rammarico.

Sottil cambia modulo, si èpresenta con un 4-4-2 con Scardina a fianco a Catania a fare reparto in attacco. I siciliani nei primi minuti mettono in difficoltà i padroni di casa: Catania tenta la zampata al decimo ma Perucchini gli nega la gioia del gol, poco dopo Spinelli (match winner contro la Juve Stabia) tenta la conclusione da fuori, preciso ma debole.

I salentini si svegliano nella seconda metà del primo tempo. Dall’asse Ciancio-Doumbia nascono le sortite offensive più temibili. Al 34esimo Pacilli si incunea in area e carica il tiro, ma la difesa azzurra sventa in angolo. Poi a 3 dal riposo, l’episodio che cambia la partita. Costa Ferreira viene steso in area e l’arbitro indica il dischetto. A sfruttare il penalty e siglare il vantaggio leccese ci pensa Caturano, che manda in vantaggio i suoi prima dell’intervallo.

Pronti-via e la seconda frazione si apre con un altro rigore, stavolta assegnato agli ospiti. Vtofrancesco pasticcia in area, sulla sfera si avventa De Silvestro che viene colpevolmente atterrato da Perucchini. L’occasione del pari passa dai piedi di Catania, ma sul tiro del numero 10 vola Perucchini, si rimane sull’1-0.

Dal possibile 1-1 al 2-0 Lecce. Minuto 59 e Caturano sfrutta un cross da calcio piazzato, la sua zuccata centra il palo e Malerba, cercando di spazzare in angolo, insacca nella sua porta clamorosamente.
Sottil cambia le carte in tavola, inserisce Valente al posto del deludente Azzi e a un quarto d’ora riapre i giochi: proprio Valente mette in mezzo una palla velenosa sul quale arriva De Silvestro: 2-1 e finale da vivere.
Siracusa in avanti nel finale di gara, ancora De Silvestro pesca in area Catania che però di testa manda alto. E’ l’ultimo squillo di un match che rammarica Sottil. Il Lecce invece ne approfitta e si porta in testa in attesa del Matera.

11 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top