Ti trovi qui
Home > Cronaca > Medici aggrediti: Codacons chiede intervento esercito

Medici aggrediti: Codacons chiede intervento esercito

CATANIA

Riflettori accesi sugli ospedali dell’Isola e dopo l’ennesima aggressione, questa volta a un medico dell’ospedale Garibaldi di Catania, il Codacons si rivolge al governo nazionale chiedendo l’intervento dell’esercito.
«Il Governo regionale e l’Ars sono stati incapaci di intervenire sulle lunghe liste d’attesa della Sanità, adesso però è a repentaglio l’incolumità pubblica, scrivono il segretario nazionale Codacons Francesco Tanasi  e Roberto Fiaccavento, dirigente medico del Garibaldi e del Codacons Medici che oggi chiedono al Governo nazionale l’invio dell’esercito per garantire la sicurezza del personale medico e paramedico in tutti i pronto soccorso. Chiediamo urgentemente un tavolo di concertazione con prefetto, sindaco e Asp  per valutare una serie di proposte per la gestione delle attese dei pronti soccorsi catanesi e della relativa sicurezza di medici e utenti».
«Mettiamo- conclude Tanasi –   il nostro team legale a disposizione del medico aggredito».

11 febbraio 2017

 

 
In tit Francesco Tanasi
Non usa certo giri di parole il segretario nazionale dell’associazione di consumatori che oggi chiede un tavolo nell’ambto del quale affrontare la questione. E affrontarla il prima possibile.

Articoli Consigliati

Top